Venerdì 30 Luglio 2021
area riservata
ASAPS.it su
Incidenti Bambini 26/05/2012

Quando neanche il seggiolino è sufficiente a salvare una bimba di due mesi e mezzo per colpa del "distratto" comportamento umano

Quel che resta della Y che trasportava la bimba di due mesi e mezzo

(ASAPS) L'incidente risale al 22 maggio, si è verificato verso le ore 19,00 sulla Strada statale 35 dei Giovi, strada extraurbana che collega Milano a Como, in località Lentate Sul Seveso (MB). Solo quando è arrivata sul posto la pattuglia della Polizia Stradale di Milano   ha però compreso la gravità della situazione e che quello non sarebbe stato un incidente come un altro. Quella resterà nella mia mente per tutta la vita, ci dice un agente. La statale era chiusa al traffico, 3 dei 4 veicoli coinvolti erano completamente distrutti, l'elisoccorso e altri 3 equipaggi del 118 erano già al lavoro così come i Vigili del fuoco. Nel verificare le condizioni di uno dei feriti già a bordo dell'autolettiga gli agenti si sono trovati  di fronte ad una scena agghiacciante, personale medico atto a rianimare una bambina di soli due mesi e mezzo ormai priva di conoscenza. La stessa veniva subito trasportata presso l'Ospedale San Gerardo di Monza tramite elisoccorso dove veniva sottoposta ad un delicatissimo intervento chirurgico per le gravi lesioni interne riportate. La bimba non si è più svegliata decedendo il giorno 23 dopo un altro intervento chirurgico.

 

La piccola  viaggiava a bordo di una lancia Y condotta dalla madre, regolarmente e saldamente assicurata nel seggiolone posto sul sedile anteriore destro. Questo veicolo, fermo in colonna, è stato tamponato violentemente da una BMW il cui conducente non si era accorto della sua presenza sulla carreggiata in quanto SI ERA DISTRATTO PER UN SECONDO oltre a procedere ad una velocità eccessiva (ha lasciato una lunga  frenata poi lo schianto). Dopo questo violento urto la Lancia Y è ruotata su se stessa e spinta contro una Mercedes C220 ferma in colonna poco più avanti della Y. Quest'urto, anch'esso violentissimo, si concretizzava tra la parte posteriore dello spigolo di sinistra della Mercedes e la fiancata destra della Lancia Y all'altezza della portiera anteriore destra (luogo in cui era posizionato il seggiolino); con una introflessione in questo punto di 50 cm..
Sono ancora in corso le indagini per una corretta ricostruzione dell'evento. Colui che ha causato il sinistro è rimasto illeso, una bambina di due mesi e mezzo è deceduta e altre 3 persone sono rimaste ferite in maniera più o meno grave (la mamma della bimba e i due occupanti della mercedes). La famiglia della vittima avrebbe acconsentito all'espianto degli organi.
La battaglia dell'ASAPS per la sicurezza dei bambini in auto e sulla strada continua ma contro la "distrazione" e il comportamento dissennato degli uomini a volte rimane poco da fare. (ASAPS)

Sabato, 26 Maggio 2012
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK