Venerdì 30 Luglio 2021
area riservata
ASAPS.it su

Elvira, 15 anni, travolta e uccisa mentre torna da scuola
Studentessa all'Itas "Matteo Ricci" di Macerata, stava tornando a casa a Sambucheto quando è stata investita da un 21enne di Macerata

I rilevamenti dell'incidente - Foto da Quotidiano.net

Tragico investimento questa mattina a Fontenoce nel territorio del Comune di Recanati. A perdere la vita una giovanissima appena quindicenne. Si tratta di Elvira Camilletti, studentessa all’Itas “Matteo Ricci” di Macerata. Avrebbe compiuto quindici anni esattamente fra un mese, il 22 giugno. Da quanto si è appreso, per la giovane sarebbero stati inutili tutti i soccorsi. L’eliambulanza decollata da Ancona, purtroppo, ha fatto ritorno a Torrette vuota in quanto per la ragazza non c’è stato nulla da fare. Sembra che Elvira fosse appena scesa dall’autobus che la riportava a casa dopo la giornata trascorsa a scuola e sia stata investita da un’auto, un’Alfa 147, che non è riuscita ad evitare l’impatto. Secondo una prima ricostruzione, la giovane si sarebbe fermata sul ciglio della strada in attesa di attraversare. Un’auto che arrivava da Macerata si è fermata per farla passare. Elvira ha cominciato ad attraversare, ma dalla parte opposta sopraggiungeva la 147 che l’ha colpita in pieno. Alla guida si trovava un ragazzo di 21 anni di Macerata (L. C. le sue iniziali). Il conducente dell’auto si è fermato subito, ed è già stato interrogato dalla polizia stradale. Etilometro e test  antidroga hanno confermato che non guidava sotto l’effetto di sostanze.
 

 

Elvira Camilletti, figlia unica, viveva in contrada Sambucheto insieme ai genitori Antonella e Giovanni e ai nonni Olindo e Rosaria. La notizia della tragica scomparsa della ragazza ha destato profonda commozione e sconcerto e la sua pagina facebook è stata subito riempita da numerosi messaggi di affetto e incredulità.

 

 

di Mauro Nardi
da cronachemaceratesi.it

 

 

 

 

 

 

 

Mercoledì, 23 Maggio 2012
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK