Domenica 24 Ottobre 2021
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 15/05/2012

Finalmente un colpevole per la morte del calciatore...
Massimo della sanzione al vigile che lasciò la macchina chiusa all'ingresso dello stadio di Pescara che ritardò i soccorsi a Morosini
Un provvedimento con una velocità da autovelox (30 giorni esatti!) e una severità senza precedenti
La punzione perché la condotta dell'ufficiale  ha causato "all'ente un notevole pregiudizio reputazionale"

La macchina dei vigili urbani blocca il passaggio dell'ambulanza dopo il malore che ha colpito Piermario Morosini (Ansa)

(ASAPS) Sia chiaro l'ufficiale della Polizia Locale di Pescara quel giorno ha sbagliato. Non ci sono dubbi. I primi ad essere infuriati sono stato i suoi stessi colleghi che hanno sentito questo episodio, come un ceffone a tutta la cotegoria, che ne prende già tanti!
Ci permettiamo solo di fare notare due cose.
La prima è la celerità di questa sanzione  presa dalla Commissione disciplinare del comune di Pescara.  In appena 30  giorni da quel 14 aprile,  chiusa la pratica!
Ci fosse l'autovelox della giustizia amministrativa sarebbe nella fascia da prelievo di 10 punti.

La seconda è l'applicazione della sanzione massima prevista. Il regolamento prevedeva una una sospensione dal servizio e dallo stipendio da 11 giorni a 6 mesi.
Ovviamente al vigile è stato appioppato il massimo della pena: 6 mesi fuori, con metà stipendio, tanto è un periodo sopportabile.

 «L'Ufficio procedimenti disciplinari - si legge nel provvedimento -, ha rilevato che l'incolpato non ha fornito elementi sufficienti ad escludere con certezza l'impossibilità di porre in essere una diversa condotta, ossia tale da evitare l'intralcio ai mezzi di soccorso; considerata la gravità dei fatti addebitati; considerato che dalla condotta oggetto di contestazione è derivato all'ente un notevole pregiudizio reputazionale, a maggioranza dei suoi componenti decide di irrogare la sospensione dal servizio e dalla retribuzione per mesi sei».

Ammirevoli sia la celerità che la severità della sanzione, infatti sentenze così pronte e così dure per una violazione disciplinare sono veramente rare. Speriamo che questo sia l'inizio di una nuova era e che siano applicate velocemnte sanzioni anche a tante altre categorie "protette", come gli avvocati, i medici, i notai. Ma i vigili urbani non hanno un loro "Odine" interno che gestisce la disciplina.
Ci auguriamo  anche che tanta celerità e severità trovino poi applicazione anche nei confronti di quei  politici che continuano a spendere e a spandere i soldi degli italiani praticamente del tutto impuniti, ma in quel caso non ci vuole fretta. Poi la loro auto blu, se proprio necessario, la spostano gli autisti

Ora siamo tranquilli dopo questa severa sanzione disciplinare, giustizia è fatta e Morosini riposa in pace. Finalmente un colpevole! (ASAPS)

 

 



 

Martedì, 15 Maggio 2012
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK