Mercoledì 27 Ottobre 2021
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 15/05/2012

Atena Lucana
Operazione della Polizia Stradale in collaborazione con l’Asl di Salerno
Sequestrati quindici quintali di carne in cattivo stato di conservazione

Foto di repertorio dalla rete

(ASAPS) Il 9 maggio scorso, durante un controllo lungo la Strada Statale che dal comune di Atena Lucana porta in Basilicata, una pattuglia della Polizia Stradale di Potenza, in collaborazione con il personale dell’ASL di Salerno, ha fermato per un controllo un camion che trasportava carne fresca o, meglio, che avrebbe dovuto essere fresca e ben conservata e non nelle condizioni in cui l’hanno trovata gli uomini comandati dalla dottoressa Caterina Padula.
Nel cassone del grosso automezzo quindici quintali di carne che, agli esami degli uomini della Azienda Asl, era tutta in cattivo stato di conservazione e questo forse era dovuto anche al fatto che il veicolo non era idoneo al trasporto in quanto refrigerato ma privo del sistema di congelamento.
Le carni, secondo i documenti controllati dagli uomini della Stradale, erano destinate a catene di supermercati di Potenza e Salerno e, senza l’intervento coordinato ASL/Stradale, sarebbero finite sulle tavole di ignari consumatori che l’avrebbero acquistata credendola fresca.
Il dirigente veterinario della Azienda ASL di Salerno, Rocco Panetta, ha spiegato che l’operazione rientra in un piano mirato al controllo del trasporto degli alimenti che sempre più spesso vede il moltiplicarsi di violazioni che, oltre all’aspetto meramente legato all’aspetto legislativo, potrebbero compromettere e pregiudicare la salute degli utenti finali di questi prodotti.
In questo campo, ha dichiarato il dirigente dell’ASL di Salerno, la cooperazione con la Polizia Stradale di Potenza per l’effettuazione dei controlli è il primo caso in Italia che vede due entità cosi diverse tra loro, collaborare per un fine comune. (ASAPS)

 

 



 

Martedì, 15 Maggio 2012
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK