Lunedì 20 Settembre 2021
area riservata
ASAPS.it su

Cassazione: non risarcibile incidente in autostrada causato da cani abbandonati

Non si puo' addebitare ad Autostrade - dunque non e' risarcibile - l'incidente causato in autostrada dai cani abbandonati. Lo sottolinea la Cassazione, ricordando che la societa' non e' tenuta ad una vigilanza 24 ore su 24 e che, in ogni caso, la presenza di cani in una autostrada non puo' certamente essere prevedibile. Ecco perche' la Terza sezione civile ha respinto il ricorso di Maria Rosaria D. L., che, in autostrada, era finita con l'auto contro il guard rail per evitare due cani sbucati all'improvviso. L'automobilista chiedeva i danni alla societa' Autostrade, addebitando, tra le altre cose, la mancata manutenzione della recinzione della sede stradale. La richiesta di risarcimento era gia' stata bocciata dalla Corte d'appello di Napoli, nel febbraio 2009. Inutile il ricorso in Cassazione di Maria Rosaria. Piazza Cavour ha fatto notare che correttamente e' stato ravvisato il "caso fortuito, nel probabile abbandono dei cani da parte di un terzo, desunto dalla presenza nelle adiacenze di un'area di servizio e dalla mancanza di una via di fuga per gli stessi, fatto imprevedibile ed inevitabile nel suo accadimento repentino non potendosi pretendere un continuo controllo della sede autostradale onde impedirlo".

 

da repubblica.it

Giovedì, 10 Maggio 2012
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK