Venerdì 06 Agosto 2021
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 30/04/2012

Tor Bella Monaca, per il sequestro di un'auto spedizione punitiva contro la Polizia di Roma Capitale
Una Smart senza assicurazione parcheggiata in un posto disabili
La proprietaria, una donna di 24 anni, prima ha sferrato un pugno a una vigilessa poi ha gridato, alcuni abitanti del quartiere, hanno pestato i 4 agenti per poi dileguarsi all'arrivo di altre autopattuglie
Arrestata la giovane

Qui ormai non si tratta solo di un deficit di legalità. Qui siamo di fronte al rifiuto dello Stato e delle regole di base! Certi quartieri sono ormai extraterritorialità per la legge
Tutti i dati  dell'Osservatorio il Centauro - ASAPS sulle aggressioni alle divise

Commenta nel blog

Foto Coraggio - archivio Asaps

Commenta nel blog

 

(ASAPS) Potrebbe essere la trama di un film western se al posto di una Smart avessimo messo un cavallo legato davanti al Saloon, in tutti i modi la soluzione finale di calci e pugni sarebbe stata la stessa.
E’ quasi imbarazzante parlarne ma è doveroso perché succede nella Capitale, nel quartiere di Tor Bella Monica e, capirete, i motivi sono davvero fuori dal comune.
Una pattuglia della Polizia di Roma Capitale nota una Smart parcheggiata in zona disabili e, come ovviamente accade in questi casi, controllano se è munita del regolare tagliando.
L’autorizzazione alla sosta in zona disabili non si trova, come pure il tagliando assicurativo e, quindi, la pattuglia procede con il sequestro del mezzo.
Questo è quanto d’obbligo da parte delle Forze di vigilanza in casi come questo ma nel quartiere di Tor Bella Monica evidentemente esistono (o vogliono far esistere) regole e leggi diverse, le stesse che determinano i gravi fatti che hanno messo il quartiere al centro di gravi episodi di cronaca nera.
La proprietaria della Smart, una signora romana di 40 anni, avvedutasi della presenza degli agenti che procedevano con il sequestro ha dapprima urlato e tirato pugno ad un vigilessa poi, con tutta la voce in gola, ha richiamato l’attenzione degli altri abitanti del quartiere.

 

Foto Coraggio - archivio Asaps

 


E’ partita così una spedizione punitiva, condita di insulti, calci e pugni contro la pattuglia composta da tre donne  e un uomo che sono riusciti, nonostante tutto, a chiamare rinforzi.
All’arrivo di altri Vigili e dei Carabinieri, i componenti la spedizione punitiva si sono dileguati lasciando sulla strada i quattro agenti feriti in maniera fortunatamente non grave. Arrestata la proprietaria dell’auto che aveva innescato la pericolosa miccia di violenza: speriamo cerchino di farle capire che è impossibile pretendere la ragione quando si è in fallo in maniera così evidente ma, oppressi da un velo di pessimismo, dubitiamo possa succedere.
Questo anche in considerazione del fatto che episodi come quello di Tor Bella Monica non sono purtroppo isolati. L’osservatorio dell’Asaps “Sbirri Pikkiati” per il 2011 ha registrato 2.230 aggressioni, (+7%), 496 (22%) quelle portate con armi; ubriachi o drogati il 34% degli aggressori, il 40% sono stranieri.
Nel 2012, a fine aprile, già registrati 818 episodi.
Non abbiamo ancora i numeri necessari per risolvere la crisi economica e lo si nota dalla frenesia del Governo per ottenerli, neppure questi sono numeri da Paese Civile ma si ha la percezione di minore interesse, ed è davvero grave!
La Redazione dell’Asaps esprime solidarietà agli agenti della Polizia di Roma Capitale. (ASAPS)

 

> Osservatorio “Sbirri Pikkiati” 2011
2.230 aggressioni, (+7%), 496 (22%) quelle portate con armi
Ubriachi o drogati il 34% degli aggressori
Il 40% sono stranieri
Un fenomeno che cresce, una riflessione appare necessaria

 

 




Lunedì, 30 Aprile 2012
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK