Sabato 26 Settembre 2020
area riservata
ASAPS.it su

Incidenti sulla rete autostradale nei primi tre mesi del 2012
Cala il numero complessivo dei sinistri (-15,6%) e quello dei feriti (-6,7%)
Assolutamente identico invece il numero delle vittime:  68, esattamente come nel primo trimestre del 2011

(ASAPS) - L’andamento dell’incidentalità sull’intera rete autostradale nei primi tre mesi del 2012 rivela una andamento solo in parte positivo rispetto allo stesso periodo del 2011.  Si segnala una diminuzioni sia per quel che riguarda il numero complessivo dei sinistri, sia per il numero dei feriti. Assolutamente identico invece il numero delle vittime.
Questo il quadro globale che emerge dai dati rilevabili dal sito della Polizia di Stato. Entriamo nel dettaglio. Gli incidenti complessivi, secondo i dati della Polizia Stradale, ammontano a 5.824 impatti, con calo del 15,6% rispetto ai 6.902 del primo trimestre del 2011. I feriti sono stati 2.566, con un calo del di 477 ricoveri  pari a -6,7% rispetto alle 3.043 persone che sono dovute ricorrere al pronto soccorso nei primi tre mesi dello scorso anno.
Assolutamente inviariato invece il numero delle vittime e questa è una nota sicuramnete dolente.  Nei primi 3 mesi del 2012 si sono contati 54 incidenti mortali che hanno causato 68 vittime mortali.  Esattamente lo stesso numero di incidenti mortali e di lenzuoli bianchi stesi nello stesso trimestre del 2011. Ecco questo è un dato che stona col calo complessivo dei sinistri e, seppur più modesto, anche dei feriti. Un aspetto che andrà osservato nei prossimi mesi del 2012 per capire quali possono essere le cause di questa distonia numerica.(ASAPS)

 

 

Venerdì, 13 Aprile 2012
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK