Mercoledì 12 Maggio 2021
area riservata
ASAPS.it su
Corte di Cassazione 11/04/2012

Non è penalmente perseguibile il conducente di veicolo a motore, residente in Italia da oltre un anno, titolare di abilitazione alla guida rilasciata all'estero, in corso di validità
a cura di Giovanni Fontana*

(Cass. Pen., sez. IV, 31 gennaio 2012, n. 3931)

 

Dottrina di Giurisprudenza

 

Massima: Non è penalmente perseguibile il conducente di veicolo a motore, residente in Italia da oltre un anno, titolare di abilitazione alla guida rilasciata all'estero, in corso di validità

 

Corte di Cassazione Penale
Sezione IV, 31 gennaio 2012, n. 3931


COMMENTO
a cura di Giovanni Fontana*

 

Fonti: artt. 116, 136 del Nuovo Codice della Strada (d. Lgs. 30.04.1992, n. 285)
Giurisprudenza: Cass. Pen., Sez. IV, 17.12.1998, n. 3699
Cass. Pen., Sez. IV, 19.01.2011, n. 6821
Prassi: Circ. M.I. 11.12.2007

 

Con la Sentenza n. 3931 del 31 gennaio u.s., la IV Sezione della Suprema Corte di Cassazione, ha statuito che il conducente munito di patente di guida straniera, non convertibile in patente italiana, in corso di validità, che risiede da più di un anno nel territorio dello Stato, non è da considerare penalmente perseguibile.
Ciò ha determinato in molti quello stupore che, francamente, non ha determinato in chi scrive, giacché la valutazione del Giudice dei Giudici, almeno per chi scrive, appare coerente con quanto previsto dall'ordinamento. …


Leggi il testo completo del commento

 



Mercoledì, 11 Aprile 2012
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK