Martedì 27 Luglio 2021
area riservata
ASAPS.it su

Autocisterna investe e uccide bimba di 17 mesi nel napoletano: il conducente scappa
La tragedia è avvenuta a Marano. La piccola era sfuggita al controllo dei genitori mentre era nel cortile di casa

12 bambini morti sulle strade da inizio anno in 146 incidenti, 74 dei quali avvenuti in centro urbano 51%.
6 bambini erano trasportati in auto, uno in moto e 5 erano a piedi

(ASAPS) Con questo siamo a 12 bambini morti sulle strade da inizio anno in 146 incicenti, 74 dei quali (51%) avvenuti in centro urbano. 6 bambini erano trasportati in auto, uno in moto e 5 erano a piedi.  La fascia d'età più colpita è quella dei piccolissimi  da zero a 5 anni con 9 decessi su 12. Come in questo caso dove una bambina di diciassette mesi è stata travolta e uccisa da un camion che faceva manovra e il cui conducente si è reso irreperibile. Gli episodi di pirateria stradale che hanno coinvolto bambini da inizio anno sono stati 15.
Il fatto è accaduto a Marano, popoloso comune a nord di Napoli. La bambina il cui nome era Laura Del Prete è sfuggita al controllo dei genitori mentre era nel cortile della sua abitazione, nella frazione San Marco.
Secondo la ricostruzione fatta dai carabinieri, l'autista di un'autocisterna del trasporto gas, che stava effettuando una manovra nella strada, davanti la casa della piccola, non l'ha vista e l'ha investita uccidendola probabilmente sul colpo. Il conducente è scappato e si è reso irreperibile. 

I dati degli incidenti ai bambini nel 2011  li potete leggere qui:

 
 
Nel 2011 sulle strade ancora troppe le vittime fra i bambini
Secondo l’Osservatorio il Centauro – ASAPS hanno perso la vita  65 bambini  da 0 a 13 anni (38 femmine e 27 maschi) e 625 sono rimasti feriti  in 541 incidenti significativi
Ben 45 bambini  erano trasportati (69%), 5 i ciclisti e 14 erano a piedi
Fino a 5 anni la fascia più a rischio con 36 vittime
Nei centri abitati il maggior numero di incidenti e di decessi dei piccoli.
Il 25% dei bambini sono di origine straniera

 

 


 

Martedì, 27 Marzo 2012
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK