Domenica 14 Agosto 2022
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 21/03/2012

Rapinatori presi dopo l’intervento del poliziotto della Stradale-consigliere comunale Stefano Santoni

Assaltano una banca, terrore a Bastia

BASTIA UMBRA — RAPINA IN BANCA ieri pomeriggio nell’orario di apertura al pubblico, portata a segno da due giovani, che sono stati entrambi arrestati: uno a poca distanza dall’istituto di credito, l’altro in fuga a bordo dell’auto che è stata intercettata sull’autostrada Roma-Napoli.

Entrambi napoletani avevano studiato con una certa accuratezza il colpo ad una banca a poca distanza dalla superstrada e con diverse vie di fuga. Non avevano potuto considerare, però, che si sarebbero imbattuti in un poliziotto della Stradale in servizio a Todi, che ieri in abiti civili era presente in banca come cliente. Si è opposto alla rapina con coraggio e determinazione, riportando lievi ferite, ma anche costringendo i malviventi a dover improvvisare e fronteggiare la mobilitazione congiunta di carabinieri e polizia. L’irruzione nella filiale della Banca di Mantignana-Credito cooperativo umbro in località Santa Lucia è avvenuta poco prima delle 16, ad opera dei due giovani entrati separatamente. Il primo si è messo in fila alla cassa dietro ad altri clienti, il secondo con un berretto che gli copriva parzialmente il viso ha tirato fuori un taglierino con il quale ha minacciato il fianco del cliente-poliziotto costringendolo a raggiungere l’ufficio del direttore. Qui i banditi hanno preteso, sotto la minaccia del coltello, la consegna del denaro contante, ma Stefano Santoni, consigliere comunale Pdl a Bastia, ha reagito a mani nude tentando di disarmare il bandito. NELLA COLLUTTAZIONE ha riportato alcune ferite lacero contuse ad una mano, per le quali è dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso. I rapinatori spaventati dall’imprevedibile reazione hanno lasciato la banca a precipizio, mentre Santoni dava l’allarme. I due malviventi hanno preso direzioni diverse: uno, napoletano di 21 anni, è stato bloccato dai carabinieri davanti ad una piadineria a soli 50 metri, con indosso il denaro trafugato, circa ventitremila euro. L’altro, anch’egli napoletano di 22 anni, è fuggito a bordo di una Seat Ibiza, di cui la targa è stata in parte identificata. Sulla base di questi elementi è stato intercettato e bloccato sotto Roma. Un caso di esemplare collaborazione tra Polizia di Stato e carabinieri, non solo per la presenza di Santoni in loco, ma anche per lo scambio di informazioni che ha consentito l’arresto di entrambi i rapinatori nel giro di appena due ore.
Massimo Stangoni

 

Da La Nazione

Mercoledì, 21 Marzo 2012
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK