Lunedì 17 Gennaio 2022
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 05/03/2012

12ma edizione del Progetto Icaro per la sicurezza stradale
Il 2012 inizia sotto buoni auspici per la sicurezza stradale: -11,5% incidenti, -22,7% di vittime e -14,5% feriti

(ASAPS) Alla presentazione della dodicesima edizione del Progetto Icaro sono stati resi noti i dati dei primi due mesi del 2012 che offrono, ad una prima analisi, un quadro confortante della incidentalità sulle strade italiane.
Diciamo subito che il Paese è rimasto paralizzato per un po’ di tempo causa l’eccezionale nevicata che rimarrà negli annali meteorologici Italiani, però leggendo i numeri non si può non essere moderatamente soddisfatti.
Nei primi due mesi di quest'anno, rispetto allo stesso periodo del 2011, si sono verificati -11,5% incidenti, le vittime hanno subito un calo del -22,7% , così come i feriti -14,5% .
La stessa tendenza positiva è registrata anche confrontando i dati complessivi del 2011 con quelli dell'anno precedente: nel 2011 la Polizia Stradale e l'Arma dei Carabinieri hanno rilevato 95.317 pari all'8,7% in meno degli incidenti rispetto al 2010, con 2.185 morti (- 10,6%) e 69.519 feriti (meno 7,9%).


Elaborando la positività di questi numeri appare raggiungibile il traguardo stabilito dall’Unione Europea di consolidare il risultato ottenuto nel primo decennio del 2000 di oltre 78mila vite salvate sulle strade, dimezzando ulteriormente entro il 2020 il numero dei decessi.
Per ottenere questo importante risultato si è pensato ad un intervento che prevede il miglioramento dell’educazione stradale e della formazione degli utenti così da renderli maggiormente consapevoli di tutte le regole, pericoli, doveri e comportamenti da tenere e rispettare quando si guida sulle strade.
Su questo versante sta lavorando assiduamente il Progetto Icaro, una campagna promossa dalla Polizia di Stato, dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, dal ministero dell'Istruzione, dalla Fondazione Ania delle Compagnie di Assicurazione per la Sicurezza Stradale, con il coordinamento scientifico del Dipartimento di Psicologia della Sapienza, Università di Roma e del Movimento Italiano Genitori (Moige) che in undici edizioni ha visto coinvolti oltre 100mila studenti di 161 città italiane. (ASAPS)

 

 

 



 

Lunedì, 05 Marzo 2012
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK