Martedì 07 Dicembre 2021
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 28/02/2012

Autostrade per l’Italia e Polizia Stradale:
nasce il “Tutor Overload” che pesa e fotografa i mezzi pesanti in movimento

(ASAPS) E’ nato un nuovo strumento per il controllo del traffico pesante sulle strade ed è il risultato di un progetto portato avanti in comune da Autostrade per l’Italia e Polizia Stradale.
La scintilla è nata dalla considerazione che il problema del carico eccessivo dei mezzi pesanti è uno delle questioni più importanti per la sicurezza sulle grandi arterie. Abbiamo ancora negli archivi della memoria i tanti incidenti in cui sono stati protagonisti i “giganti” del traffico e spesso una causa di questi episodi è senza dubbio la massa eccessiva che mette in difficoltà l’intero sistema di sicurezza del mezzo. La grande energia cinetica sprigionata da una massa superire a quella normalmente “sopportata” dal mezzo incide con un aumento dello spazio di frenata e grosse difficoltà nella gestione della guida che diventa pericolosa.
Il progetto portato a termine da Autostrade per l’Italia e Polizia Stradale, prende spunto dai Tutor già in uso sulle arterie italiane e che controllano la velocità dei mezzi in transito.
Opportuni ulteriori accorgimenti e particolari rilevazioni fanno sì che con l’innovativo  Tutor Overload (sovraccarico) sia possibile rilevare il peso dei camion in movimento. Quattro sensori installati sull’asfalto di ogni corsia di marcia riescono a decifrare la classe del veicolo, il numero di assi, la velocità e il peso. Le telecamere poste su un portale riescono invece ad inviare immagini digitali di buona risoluzione ad un portatile della Polizia Stradale tramite la rete UMTS.
La pattuglia della Polizia Stradale riceverà sul computer le immagini del veicolo, i dati essenziali come peso e velocità e anche il tempo stimato di arrivo così da poter procedere con il fermo per la pesatura statica e gli eventuali adempimenti del caso.
Allo stato attuale, infatti, le infrazioni previste dal Codice della Strada per peso oltre i limiti possono essere sanzionate solo se la pesatura viene effettuata con il mezzo fermo su una postazione statica omologata. La novità del progetto sta quindi nell'affiancare a una postazione di pesatura statica, un'altra dinamica, l’Overload Tutor appunto, in grado di pesare i mezzi in movimento, posizionandola lungo l'autostrada circa 10 km prima dell'area di sosta dove è presente la pesa per il controllo statico.
Il sistema, segnalando alla pattuglia soltanto i mezzi sovraccarichi, porta ad un miglioramento del servizio con minore perdita di tempo e maggiore incisività nel controllo ed ha come fine quello di agire sul fronte della sicurezza a favore di tutti gli utenti, compresi gli autotrasportatori, con l'obiettivo di modificare e prevenire comportamenti di guida non corretti.
Al momento sono stati istallati 5 Tutor Overload su tratte autostradali con maggiore presenza di mezzi commerciali, naturalmente a breve il sistema troverà il giusto sviluppo.
Nell’ottica della ricerca continua di soluzioni interessanti per migliorare la qualità e la sicurezza della viabilità sulle strade italiane, il progetto “Overload Tutor “ ha trovato il supporto del Comitato Centrale dell'Albo degli Autotrasportatori, del Codacons, e degli altri Componenti della Consulta per la Sicurezza e Qualità del Servizio Asaps, Adoc, Federconsumatori, Adusbef, Adiconsum, Rai Isoradio e Quattroruote.(ASAPS)

 

 




 

Martedì, 28 Febbraio 2012
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK