Sabato 30 Settembre 2023
area riservata
ASAPS.it su

Austria: nel 2012 arriva la corsia d’emergenza centrale sulle autostrade

Foto dalla rete


(ASAPS) Piccola rivoluzione per gli automobilisti austriaci.
Dal 10 gennaio, infatti, sulle autostrade, semiautostrade e strade a scorrimento veloce, in caso di incidente e conseguente intasamento del traffico con rallentamenti e code, non sarà più obbligo lasciare libera la corsia d’emergenza al lato destro della carreggiata, ma gli automobilisti dovranno fare le manovre necessarie a lasciare libera la corsia centrale.
In poche parole in caso di rallentamenti causati da incidente, chi transita nella corsia di destra deve occupare quella che in precedenza era la corsia di emergenza, chi occupa la corsia di sorpasso deve tenere il più possibile la sinistra. L’intento è quello di formare una specie di canale veloce di scorrimento, protetto dalle auto incolonnate, che permetta ai soccorsi di arrivare sul luogo nel minore tempo possibile. Sanzioni per chi occupa la zona predisposta al passaggio delle auto di soccorso proprio come in precedenza per chi occupava la corsia di emergenza. Forse saranno previste anche apposite segnalazioni sui pannelli a messaggio variabile o attraverso personale di servizio.
In Italia l’emergenza è ancora regolata dal codice 176 del Codice della Strada che prevede la corsia di emergenza di destra che deve essere lasciata libera e può essere utilizzata soltanto per uscire dall’autostrada a partire dal cartello di preavviso che, ricordiamo, è posto a 500 metri dall’uscita.
Speriamo che la variazione proposta dagli austriaci sortisca veramente gli effetti desiderati, altrimenti sarà un’altra disposizione nel dedalo delle regole di un’Europa Unita che di unito, a livello normativo, ha soltanto la moneta… sudditi della Regina e pochi altri esclusi. (ASAPS)

Martedì, 03 Gennaio 2012
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK