Domenica 18 Agosto 2019
area riservata
ASAPS.it su
Festa della Polizia 13/05/2004

Roma - FESTA DELLA POLIZIA: PRESENTATA UNA FAVOLOSA LAMBORGHINI GALLARDO CHE SARA’ IN DOTAZIONE ALLA POLIZIA STRADALE.
"QUANDO IL TORO È IN UNIFORME"

FESTA DELLA POLIZIA: PRESENTATA UNA FAVOLOSA LAMBORGHINI GALLARDO CHE SARA’ IN DOTAZIONE ALLA POLIZIA STRADALE.

QUANDO IL TORO È IN UNIFORME


 


Il bagagliaio e parte delle attrezzature di dotazione


La Lamborghini Gallardo in dotazione alla Polizia Stradale

(ASAPS) ROMA – Sarà presentata oggi, per la 152esima festa della Polizia di Stato, una nuova supercar che è stata destinata alla dotazione della Polizia Stradale. Si tratta di una Lamborghini Gallardo (ma si pronuncia Gajàrdo), vestita insolitamente con la livrea classica biancoceleste della polizia, barra lampeggiante aerodinamica sul tetto e tanta, tanta sirena. Il prestigioso bolide, prodotto dall’azienda del Toro, non è stato proprio un acquisto, ma un dono davvero particolare della Lamborghini, che ha equipaggiato l’ultimo magnifico veicolo in produzione come se si trattasse di una normale autopattuglia. In realtà è probabile che la Gallardo venga destinata alla promozione dell’immagine della Polizia di Stato e più in particolare di quella della Stradale: infatti l’auto monta a bordo il sofisticato sistema Provida per la rilevazione in corsa della velocità e per il riconoscimento automatico di targhe rubate. Difficile dunque pensare ad un impiego operativo della concept car, ma all’occorrenza il suo equipaggio potrà disimpegnarsi in interventi – autostradali – di ogni tipo: dal servizio puro di vigilanza stradale a quello di polizia giudiziaria, dagli interventi di repressione della velocità (e saranno davvero pochi quelli in grado di scappare) alle scorte di profondità, quelle in cui è necessario correre davvero per recapitare in tempo organi da trapiantare e plasma. Previsto nel kit di bordo anche un defibrillatore automatico, utilizzabile in alcune patologie cardiache da personale “laico” purché in possesso di addestramento specifico (BLSD). Il veicolo potrà muoversi su tutto il territorio nazionale, grazie al sofisticato impianto di navigazione e localizzazione satellitare GPS e ad un’interfaccia di scambio dati con la Centrale Operativa a mezzo di sistema telefonico GSM. Per quanto riguarda le prestazioni, cominciamo dalle dimensioni del propulsore, azionato da 10 cilindri a V disposti a 90 gradi, contenuti in 5.162 centimetri cubici in grado di sviluppare 499 cavali a 7.800 giri e a far raggiungere al telaio in alluminio oltre 310 km orari, con una capacità di accelerazione da 0 a 100 km/h in appena 4,2 secondi. La trazione, come nella migliore tradizione della casa, è di tipo integrale permanente, basata sul sistema Lamborghini Viscous Traction, che in condizioni di velocità costante e di manto stradale uniforme, è in grado di ripartire la forza motrice del 30% sull’avantreno e del 70% sul posteriore. Il LVT è comunque regolato da un sistema automatico scevro da elettronica ed animato dalla capacità di un giunto viscoso di variare la distribuzione della trazione in funzione delle variazioni del peso dinamico e delle specifiche condizioni di aderenza. La trasmissione è a sei marce con sincronizzatori a doppio e triplo cono di ultima generazione.


Gli interni della nuova Lamborghini Gallardo

Il modello donato alla Polizia Stradale dispone di un cambio sequenziale robotizzato Lamborghini e-gear, a controllo elettronico, azionato dalle due leve posizionate dietro il minuscolo sterzo, esattamente come nelle vetture di formula 1. Il cambio potrà essere gestito in quattro modi: normale, sportivo, automatico, bassa aderenza. Per quanto riguarda gli equipaggiamenti elettronici, ci saranno ABS e ESP nella loro ultima evoluzione, airbag frontali a doppio stadio, airbag laterali e barre laterali anti intrusione. Si tratta ovviamente di dati puramente teorici, apprezzabili dagli appassionati e dai tecnici, in quanto sulla rete autostradale italiana prestazioni del genere – oltre che difficili da raggiungere –sono ovviamente proibitive per le condizioni di sicurezza consentite dalle infrastrutture. Per improvvisi inseguimenti, però, come quello che si è concluso con l’uccisione del nostro Stefano Biondi, un’auto del genere avrebbe facilmente tenuto testa alla fuoriserie tedesca utilizzata dai criminali nel loro tentativo di fuga. La Gallardo dispone inoltre di un treno di pneumatici Pirelli Sottozero, appositamente studiati per tenere in strada la vettura prodotta dalla nobile casa di Sant’Agata Bolognese, lunga appena 4,3 metri. (ASAPS)

 

 

Giovedì, 13 Maggio 2004
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK