Giovedì 28 Maggio 2020
area riservata
ASAPS.it su

Divieto di transito merci in Tirolo
La Corte di Giustizia Ue dichiara illegittimo il provvedimento austriaco

Roma – Il divieto di circolazione degli autocarri che trasportano determinate merci in Tirolo è incompatibile con la libera circolazione delle merci. E’ quanto dichiarato dalla Corte di Giustizia dell’Unione europea che con la sentenza adottata oggi contro il governo austriaco ha dichiarato illegittimo il divieto settoriale.

Il provvedimento - entrato in vigore a maggio 2008 - impediva il transito ai veicoli che trasportano alcune tipologie di merci. Dopo la decisione assunta oggi dallaCorte di Giustizia, il divieto dovrà essere annullato e le merci soggette alimitazione potranno liberamente transitare attraverso l’asse del Brennero.

“Si tratta di un risultato importante”, ha dichiarato il segretario generale di ANITA,Giuseppina  Della Pepa. “Azioni unilaterali come quella austriaca, oltre a violare il principio di libera circolazione delle merci, penalizzano l’intero sistema economico. Ci siamo battuti fin dal principio per contrastare tale provvedimento ed evitare ingenti danni economici”.

Una restrizione alla libera circolazione delle merci può essere giustificata purché costituisca una misura adeguata e necessaria per la realizzazione di un obiettivo d’interesse generale, quale la tutela dell’ambiente. Tuttavia, si legge nella sentenza della Corte di giustizia europea, l’Austria ha limitato la circolazione delle merci in modo sproporzionato, senza aver sufficientemente esaminato la possibilità di far riscorso ad altre misure meno restrittive.

 

Giovedì, 22 Dicembre 2011
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK