Mercoledì 23 Ottobre 2019
area riservata
ASAPS.it su
2011 anno , Report 21/12/2011

Livorno
Guida contromano in superstrada, muore a 91 anni
Secondo l'Osservatorio il Centauro - Asaps gli episodi significativi fino ad oggi sono stati 297.
I protagonisti sono risultati ubriachi o drogati in 69 casi (23%)
Gli stranieri coinvolti in 56 casi (19%), gli anziani in 34 episodi (11%, che sale al 22% per i soli mortali)
Record in Toscana con 46 contromano pari al 15,5%

(ASAPS) Livorno 21.12.2011 - Contromano sulla Fi-Pi-Li. Un'infrazione che è costata la vita all'anziano (91 anni) e che ha causato un altro ferito grave. L'incidente è avvenuto tra Vicarello (Livorno) e Lavoria (Pisa). Intorno alle 12 quindi in pieno giorno e sul posto sono intervenuti Polizia Stradale, 118 e vigili del fuoco. Secondo una prima ricostruzione, l'anziano sarebbe entrato sulla strada di grande comunicazione allo svincolo di Lavoria, imboccando la rampa di uscita anziché quella di ingresso. La vettura del novantunenne avrebbe percorso alcune centinaia di metri finché non è avvenuto l'impatto con un veicolo che stava viaggiando verso Firenze, guidato dal un giovane di 33 anni. L'anziano è morto sul colpo e il personale del 118, dopo aver constatato il decesso, ha trasportato all'ospedale il trentatreenne che ha riportato varie fratture in tutto il corpo. Dopo consistenti rallentamenti, il traffico è tornato alla normalità. Fino a qui la cronaca.
Vediamo che portata ha il fenomeno del contromano in Italia
Secondo l'Osservatorio il Centauro - Asaps gli episodi significativi fino ad oggi sono stati 297 (180 di giorno 60% e 117 di notte 40%) in 124 casi sono state interessate strade con carreggiate separate (autostrade e superstrade 42%). I protagonisti sono risultati ubriachi o drogati in 69 casi (23%). Gli stranieri sono stati protagonisti in 56 casi (19%), gli anziani in 34 casi (11%, ma sale al 22% negli episodi mortali). Il caso avvenuto a Livorno ci fa evidenziare che proprio la Toscana detiene il record di incidenti di questo tipo con 46 episodi, pari al 15,5%, seguono la Lombardia con 39 episodi (13%) e l'Emilia Romagna con 30 (10%). In 141 casi (47%) l'intervento delle forze di polizia è stato provvidenziale
Dati e numeri che dovrebbero portare i responsabili della rete stradale a serie riflessioni e interventi mirati. L'ASAPS insiste per una integrazione e modifica della segnaletica verticale e orizzontale e per sistemi di blocco automatico dell'accesso alle rampe per chi le imbocca in senso inverso. (ASAPS)
 (ASAPS)

 

 

Osservatorio “Contromano“ Report 2011 al 20 dicembre
Copyright © ASAPS 2001-2012 tutti i diritti riservati

 

TOTALE EVENTI:

297

100,0%

NOTTURNI

117

39,5%

DIURNI

180

60,5%

CARREGGIATE SEPARATE

124

41,6%

ORDINARIE

173

58,4%

OPERAZIONI DI PG

65

22,0%

EBBREZZA

69

23,3%

PRESENZA DI DROGA*

18

26%**

PSICHIATRICI

3

1,0%

ANZIANI

34

11,4%

STRANIERI

56

18,9%

EPISODI FANTASMA

17

5,7%

DONNE

31

10,5%

MORTALI

32

10,5%

CON FERITI

71

24,0%

VITTIME

44

-

FERITI

171

-

BLOCCATI DA FFPP

141

47,5%

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

* Il dato è ricompreso fra le ebbrezze
** Delle ebbrezze

 

 

 

 

Episodi contromano anno 2011 suddivisi per regioni

 

Numero episodi

Percentuale

Liguria

16

5,4%

Emilia Romagna

30

10%

Toscana

46

15,5%

Lazio

15

5,1%

Lombardia

39

13,2%

Piemonte

7

2,4%

Sicilia

19

6,4%

Sardegna

8

2,7%

Veneto

23

7,8%

Puglia

21

7,1%

Marche

15

5,1%

Trentino A.A.

8

2,7%

Campania

17

5,7%

Valle D’Aosta

3

1,0%

Umbria

10

3,4%

Friuli V.G.

2

0,7%

Molise

1

0,3%

Calabria

6

2,0%

Abruzzo

11

3,7%

Basilicata

0

0,0%

Totale

297

100,0%

 

Elaborazione il Centauro – Asaps ©
*Il totale delle percentuali non è perfettamente pari a 100 a causa degli arrotondamenti.



 


Mercoledì, 21 Dicembre 2011
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK