Venerdì 27 Novembre 2020
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi , News ,... 12/11/2011

AL VIA UNA DECINA DI VOLONTARI IN AIUTO DELLE
POPOLAZIONI ALLUVIONATE DI LIGURIA E TOSCANA

Foto di repertorio - Il gruppo dei volontari dell'ASAPS e dei volontari di Sassuolo durante i soccorsi portati ai terremotati dell'Aquila

Partiranno da Castelnovo ne’ Monti alla volta delle zone colpite di recente dall’alluvione che ha provocato diverse vittime in Liguria e Toscana, una decina di volontari dell’Asaps – l’associazione sostenitori amici della Polizia Stradale che ha sede a Forlì – all’interno della quale è da anni costituito un gruppo di protezione sociale alle dirette dipendenze dell’ufficio di Presidenza.

La colonna di aiuti partirà da Castelnovo ne’ Monti, nel reggiano, dove il consigliere nazionale dell’Asaps, l’ispettore superiore della Polstrada Roberto Rocchi, avrà il compito di coordinare gli aiuti e prendere contatti con i diversi Com (Centri operativi misti) dei comuni colpiti dalla tragedia. A sostenere gli aiuti saranno anche i volontari della sicurezza di Sassuolo, che da anni collaborano con Asaps negli interventi di prima emergenza alle popolazioni colpite da catastrofi. Già in passato, infatti, l’associazione professionale della Polizia Stradale ed i volontari sassolesi sono intervenuti in occasione dei terremoti susseguitisi in Umbria, Molise ed Abruzzo, portando nelle zone colpite dai sismi materiali e generi di prima necessità.

L’iniziativa odierna, invece, intende portare un concreto aiuto in termini di lavoro manuale, in quanto i volontari saranno probabilmente impiegati nella rimozione di detriti e materiali depositati dai fiumi in piena.

A collaborare con l’ispettore Rocchi nella gestione dei volontari ci saranno anche Andrea Bartoli, responsabile del gruppo di protezione sociale e Anselmo Torelli, capogruppo dei volontari della sicurezza di Sassuolo.

         

Roberto Rocchi
Consigliere nazionale Asaps

 

 

Per info: 333.3915090                               

Sabato, 12 Novembre 2011
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK