Martedì 20 Ottobre 2020
area riservata
ASAPS.it su
Sicurstrada 08/08/2011

Il quesito del giorno - Trasporto in conto proprio, conducente ed eventuale addetto alla scorta devono essere dipendenti della ditta intestataria del mezzo?

Gentile redazione, vorrei sapere se nel trasporto di cose in conto proprio la condizione per cui il conducente e l’eventuale addetto alla scorta deve essere dipendente della ditta intestataria del mezzo debba essere inteso quale dipendente iscritto a libro matricola o anche persona assunta attraverso un contratto atipico (è capitato che alcuni conducenti abbiano dichiarato di essere "liberi professionisti", iscritti nel registrato delle imprese e di fatturare a fine mese le giornate lavorative eseguite in qualità di conducente). E regolare questo tipo di rapporto lavorativo nel trasporto di cose in conto proprio? Grazie per la consueta attenzione.

email-Pieve al Toppo (Ar)

***

(ASAPS) L’art. 31, comma 1, lettera a), della Legge 298/74 prescrive che "Il trasporto di cose in conto proprio è il trasporto eseguito da persone fisiche ovvero da persone giuridiche, enti privati o pubblici, qualunque sia la loro natura, per esigenze proprie, quando concorrano tutte le seguenti condizioni: a) il trasporto avvenga con mezzi di proprietà o in usufrutto delle persone fisiche o giuridiche, enti privati o pubblici che lo esercitano o da loro acquistati con patto di riservato dominio o presi in locazione con facoltà di compera oppure noleggiati senza conducenti nel caso di veicoli di peso totale a pieno carico autorizzato sino a 6.000 chilogrammi, ed i preposti alla guida ed alla scorta dei veicoli, se non esercitate personalmente dal titolare della licenza, RISULTINO LAVORATORI DIPENDENTI".
Alla luce di quanto esposto ed entrando nei contenuti del quesito, si ritiene che la guida del veicolo sia ammessa solo se il conducente risulta a tutti gli effetti un lavoratore dipendente. (ASAPS)

Lunedì, 08 Agosto 2011
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK