Martedì 28 Settembre 2021
area riservata
ASAPS.it su
Sbirri Pikkiati 08/04/2011

Modena - Forzano posto di blocco e tentano di investire 2 Carabinieri che rimangono feriti
Arrestata coppia di nordafricani

I militari nel tentativo di fermare i due fuggitivi hanno sparato anche alcuni colpi di pistola
 

Foto Blaco-archivio Asaps

(ASAPS), 8 aprile 2011- Due marocchini senza fissa dimora sono stati arrestati, dopo un lungo inseguimento, dai Carabinieri della Compagnia di Sassuolo. Le accuse a loro carico sono di tentato omicidio, rapina, furto e ricettazione. La coppia, a bordo di un furgone, non si era fermata all’alt imposto dai militari, in località Casona di Marano, dando vita ad una vera caccia all’uomo che ha originato anche una sparatoria. I militari infatti, nel tentativo di  fermare i due fuggiaschi, hanno esploso diversi colpi di pistola in aria e in direzione del veicolo colpendolo alle ruote posteriori e riuscendo a bloccarlo. Il conducente alla guida del furgone, però, vedendo avvicinarsi i Carabinieri, ha messo la retromarcia e ha accelerato puntando i militari che hanno risposto alla manovra con altri colpi di pistola. Il mezzo ha quindi urtato uno degli uomini dell’Arma ed è andato a sbattere violentemente contro la gazzella. A questo punto l’altro militare, per evitare di essere investito si è gettato a terra di lato. Sul posto sono immediatamente giunte altre pattuglie di rinforzo che si sono lanciate all’inseguimento degli stranieri. La ricerca si è conclusa all’alba quando i due latitanti sono stati fermati nei boschi lì vicino. I 2 Carabinieri rimasti feriti sono stati condotti nell’ospedale di Sassuolo. Per loro rispettivamente una prognosi di 60 e 13 giorni. I militari che hanno poi proceduto all’identificazione dei nordafricani hanno scoperto che i due si erano resi responsabili della rapina di una Fiat Stilo, compiuta nel bolognese, ai danni di un uomo rimasto ferito, e del furto del furgone su cui viaggiavano, sottratto invece da una cooperativa di Monghidoro. (ASAPS)

 

 

Venerdì, 08 Aprile 2011
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK