Martedì 28 Settembre 2021
area riservata
ASAPS.it su
Sicurstrada 28/04/2010

Il quesito del giorno - Occorre la cqc per condurre un veicolo a uso speciale?

Per condurre un veicolo uso speciale occorre il cqc?

Email - Tuscania (Vt)

***

(ASAPS) L’attività dei conducenti che effettuano professionalmente autotrasporto di persone e di cose su veicoli per la cui guida è richiesta la patente delle categorie C, C+E, D e D+E è subordinata all’obbligo di qualificazione iniziale ed all’obbligo di formazione periodica per il conseguimento della carta di qualificazione del conducente (CQC). I conducenti muniti della carta di qualificazione del conducente, devono aver compiuto:

- 18 anni, per guidare veicoli adibiti al trasporto di merci per cui è richiesta la patente di guida delle categorie C e C+E, in deroga alle limitazioni di massa di cui all’articolo 115, comma 1, lettera d), numero 2) del Codice della Strada, a condizione di aver seguito il corso di formazione iniziale di 280 ore;

- 18 anni, per condurre i veicoli adibiti al trasporto di merci per cui è richiesta la patente di guida delle categorie C e C+E, fermi restando i limiti di cui all’articolo 115, comma 1, lettera d), numero 2) del Codice della Strada, a condizione di aver seguito il corso di formazione accelerato di 140 ore;

- 21 anni, per guidare veicoli adibiti al trasporto di passeggeri per cui è richiesta la patente di guida delle categorie D e D+E a condizione di aver seguito il corso di formazione iniziale di 280 ore;

- 21 anni, per guidare veicoli adibiti al trasporto di passeggeri per cui è richiesta la patente di guida delle categorie D e D+E, adibiti al servizio di linea con percorrenza non superiore a 50 chilometri, ovvero al trasporto, al massimo, di 16 passeggeri, a condizione di aver seguito il corso di formazione iniziale accelerato di 140 ore;

- 23 anni, per guidare veicoli adibiti al trasporto di passeggeri per cui è richiesta la patente di guida delle categorie D e D+E, a condizione di aver seguito il corso di formazione iniziale accelerato di 140 ore.

Alla luce di quanto esposto ed entrando nei contenuti del quesito, si rappresenta che non tutti i veicoli immatricolati per “USO SPECIALE” hanno una capacità di carico concreta idonea al trasporto di merci e pertanto, per loro, si ritiene che non via sia l’obbligo della CQC.

Per altri es. il carro attrezzi (immatricolato ad uso terzi) è richiesta la CQC. (ASAPS)

© asaps.it
Mercoledì, 28 Aprile 2010
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK