Giovedì 11 Agosto 2022
area riservata
ASAPS.it su

Speciale Asaps - Le regole della patente a punti

Con tutti gli aggiornamenti della legge 120/2010 e della sentenza n. 24457 del 02 dicembre 2010 la Cassazione Civile, sezione II
 

31293

Foto Coraggio - archivio Asaps

All’atto del rilascio della patente viene attribuito un punteggio di venti punti che, annotato nell’anagrafe nazionale degli abilitati alla guida, subisce decurtazioni a seguito della comunicazione della violazione di una delle norme per le quali è prevista la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida, ovvero di una tra le norme di comportamento di cui al titolo V, indicate nella tabella allegata all’art. 126-bis CdS.

L’indicazione del punteggio relativo ad ogni violazione deve risultare dal verbale di contestazione redatto dagli agenti della polizia stradale.

Qualora vengano accertate contemporaneamente più violazioni di norme che determinano decurtazione di punti, possono essere decurtati un massimo di quindici punti (le disposizioni del presente comma non si applicano nei casi in cui è prevista la sospensione o la revoca della patente)...


Leggi la scheda

 

 

Venerdì, 25 Marzo 2011
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK