Domenica 25 Ottobre 2020
area riservata
ASAPS.it su

Incidenti sulla rete autostradale nel 2009 - Calano i sinistri del 5,2%
Sensibile diminuzione dei morti –22,7%, ben 86 lenzuoli bianchi in meno rispetto al 2008
I feriti sono calati solo del 3,4%

Un risultato che conferma l’andamento positivo della sinistrosità autostradale, anche se più debole. Ottimo il dato della mortalità

30748

(ASAPS) L’andamento dell’incidentalità sull’intera rete autostradale nell’anno 2009 fa segnalare un discreto calo degli incidenti - 5,2% e, seppur più modesto, dei feriti -3,4%. Risultati nettamente migliori nella diminuzione delle vittime -22,7%. Questo il quadro che emerge dai dati rilevabili dal sito della Polizia di Stato che non sempre sono omogenei con quelli Istat, solitamente ancora più elevati, ma che comunque devono considerarsi esaustivi in quanto sulla rete autostradale opera la sola Polizia Stradale.
L’afflusso dei dati di dicembre, con una netta inversione di tendenza rispetto ai dati positivi dei primi 11 mesi del 2008, ha fatto segnare una brusca frenata nel quadro complessivo della sinistrosità dell’anno 2008, che conferma comunque in parte i positivi dati di tendenza riscontrati anche nel 2007. Entriamo nei dettagli: gli incidenti complessivi, secondo i dati della Polizia Stradale, ammontano a
33.328 (compresi quelli con danni a cose) con calo del del 5,2% (era stato 8% nel 2008)  rispetto ai 35.150  del 2008. Gli incidenti con feriti sono stati 10.467, con un calo del 2,8% rispetto ai 10.768 dell’anno prima. I feriti sono stati complessivamente 16.914, in questo caso si segnala un modesto calo, pari al 3,4% rispetto alle 17.504 persone che sono dovute ricorrere al pronto soccorso nell’intero 2008. Si è fermato invece a quota 292 il numero complessivo delle vittime sulla rete autostradale. In risultato assolutamente e nettamente positivo con ben 86 morti in meno e una diminuzione del 22,7% rispetto ai 378 lenzuoli bianchi dello scorso anno. Si pensi che nel solo 2007 le vittime in autostrada erano state 446. In due anni si è ottenuto un calo del 34,5% dei morti. Si deve segnalare che l’Istat nel suo report sul 2008, diffuso a novembre, ha registrato 12.372 incidenti (quelli con feriti e vittime), 20.631 feriti e 452 morti. Ciò può essere dovuto al fatto che i dati della Polizia Stradale sono provenienti dai mattinali dei vari reparti e non tengono conto dei decessi successivi all’evento, anche a distanza di giorni e dei feriti che producono un referto in tempi successivi. Elementi questi che vengono invece raccolti nell’attività degli uffici infortunistica e segnalati successivamente all’Istat. Inoltre in alcuni tratti autostradali della Sicilia la Stradale non opera in convenzione e in esclusiva. Il positivo dato del calo della mortalità, a parere di Asaps è riconducibile anche all’estensione del sistema Tutor per il controllo della velocità su oltre 2.500 km della sola rete di Autostrade per l’Italia, rete nella quale i dati - ancora in fase di elaborazione - dovrebbero far segnare percentuali ancora migliori. (Asaps)

Lunedì, 25 Gennaio 2010
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK