Mercoledì 11 Dicembre 2019
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 22/12/2010

Il casco che si illumina al buio è la nuova proposta della Suomy

Maggior visibilità per i “centauri” per una maggiore sicurezza
30506

Il casco della Suomy nella versione “diurna” e “notturna” – foto da sicurmoto.it

(ASAPS), 22 dicembre 2010 – Mentre l’Unione europea pensa di rendere obbligatorio l’uso del giubbino catarifrangente per tutti i motociclisti, in modo da aumentarne la visibilità in strada, la Suomy, azienda che produce accessori per le due ruote, ha inserito nel catalogo 2011 la serie di caschi “Plasma Blue”. Si tratta di nuovissimi caschi che si illuminano al buio, brillando di luce propria; non hanno bisogno di batterie o di manutenzione e l’impatto visivo è assicurato. Si tratta di un progetto sperimentale chiamato “esoluminescenza” e punta a creare una linea di caschi in grado di aumentare la visibilità (e lo stile) dei motociclisti durante le ore notturne. L’idea nacque tre anni fa nei laboratori della Quantum NRJ S.r.l. che la propose a Suomy. Le due aziende realizzarono la prima trasformazione di due calotte casco classiche in elementi di stile dal carattere appariscente sia di giorno che (soprattutto) di notte. La motivazione che ha spinto alla realizzazione del progetto è stata dettata anche dalla passione. Inizialmente vennero fornite 2 scocche con grafiche differenti da Suomy e sulle stesse vennero applicati due coating funzionali a differente frequenza di emissione luminosa. L’articolo non presenta fenomeni di decomposizione in ambiente umido ed è realizzato in Italia. (ASAPS)

 

Mercoledì, 22 Dicembre 2010
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK