Mercoledì 11 Dicembre 2019
area riservata
ASAPS.it su
Articoli 06/12/2010

Nasce la mappa interattiva del rischio sulle strade

Iniziativa del gruppo QN-Quotidiano Nazionale

 

(ASAPS) Allo stand della Polizia di Stato, rappresentata dalla Polizia Stradale ed ospitata nello spazio espositivo del Quotidiano Nazionale-Il Resto del Carlino, non poteva mancare un appuntamento interamente dedicato alla sicurezza stradale. Ad organizzarlo la prestigiosa testata nazionale, accompagnata dai quotidiani Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione, grazie anche alla collaborazione con Good Year-Dunlop.
Si tratta della “Mappa interattiva del rischio sulle strade”, una sorta di cartina stradale dove ciascun utente può segnalare un punto critico della circolazione stradale. Ad aprire ufficialmente la fase di raccolta delle informazioni è stato Pierluigi Visci, direttore di “QN” e del quotidiano bolognese.
Grazie alla ramificazione di 43 redazioni locali, delle decine di collaboratori e di 2 milioni e mezzo di lettori, sarà possibile identificare nelle province toccate dalle testate di “QN” i punti di maggiore rischio negli incroci, lungo le curve o più semplicemente le carenze della segnaletica o persino del manto stradale.
Le informazioni verranno poi trasferite sulla mappa consultabile via internet e probabilmente anche attraverso i navigatori satellitari abilitati, mentre le testate giornalistiche “adotteranno” un caso segnalato per cercare di risolverlo intervenendo sull’ente proprietario della strada o sulle pubbliche amministrazioni.
“Questa prima fase di raccolta durerà almeno un anno – ha spiegato il direttore Visci – ma contiamo di metterci in movimento fin da subito per quanto riguarda la diffusione delle informazioni.”
A dar man forte all’iniziativa anche il gruppo Good Year-Dunlop, che attraverso il proprio ufficio di comunicazione ha anticipato i risultati di un’indagine europea che riguarda l’uso e la conoscenza dei pneumatici da parte degli automobilisti. I risultati saranno resi noti all’opinione pubblica nelle prossime settimane, ma c’è da giurare che i risultati non saranno dei più entusiasmanti per il nostro Paese.
“Spesso si dimentica – ha detto la responsabile della comunicazione, Daniela Poggio – che il pneumatico è l’unica parte del veicolo che tocca la strada e questo lo rende importante ai fini della sicurezza.”

 


di Roberto Rocchi

Lunedì, 06 Dicembre 2010
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK