Venerdì 07 Agosto 2020
area riservata
ASAPS.it su
Massime 09/12/2009

Massime di giurisprudenza - Truffa - Tentativo - Falso contrassegno di assicurazione RCA - Esposizione sul parabrezza dell’autovettura - Configurabilità del reato - Esclusione - Ragioni

(Cass. pen., sez. II, 10 giugno 2009, n. 23941)

Non costituisce truffa né tentativo di truffa l’esposizione sul parabrezza dell’autovettura di un falso contrassegno di assicurazione, atteso che il profitto derivante da una tale condotta è soltanto quello costituito dalla circolazione senza copertura assicurativa, senza che da ciò derivi alcuno spostamento di risorse economiche da parte del soggetto ipoteticamente truffato in favore dell’agente.

Mercoledì, 09 Dicembre 2009
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK