Sabato 29 Febbraio 2020
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 05/05/2010

Cambia il marchio dell’ACI
Tradizione e innovazione identificano il Club degli automobilisti

Il logo presentato a Roma al Ministro del Turismo, Michela Vittoria Brambilla, durante l’Assemblea dell’Automobile Club d’Italia
 



Il Ministro del Turismo, MichelaVittoria Brambilla, è intervenuta a Roma all’Assemblea dell’Automobile Club d’Italia, accolta dal presidente dell’ACI, Enrico Gelpi, e dal segretario generale Ascanio Rozera. Il Ministero del Turismo è l’autorità vigilante sull’Ente. “L’Automobile Club d’Italia è parte integrante della nostra storia – ha dichiarato il Ministro – e la mia presenza ai lavori dell’Assemblea è il riconoscimento dell’importanza delle attività del Club a servizio dei cittadini. Quando ho tracciato le linee di azione per il comparto del turismo ho pensato all’ACI come partner strategico. E’ una realtà sana, dove lavorano persone competenti e convinte del proprio compito a livello nazionale e territoriale. Lo dimostra il successo del portale Italia.it, rinato grazie anche al supporto di ACI”. Durante l’Assemblea è stato presentato il nuovo logo dell’Automobile Club d’Italia. “Vi ringrazio per avermi scelto come madrina del marchio – ha aggiunto il Ministro del Turismo – che riesce a coniugare il passato, il presente e il futuro del Club”.“Con il ripristino del Ministero dopo 17 anni di vuoto istituzionale – ha dichiarato il presidente Gelpi – il sistema turistico del Paese può nuovamente avvalersi di un forte coordinamento politico. La partecipazione del Ministro Brambilla all’Assemblea dell’ACI dimostra la consapevolezza del Governo che non può esserci turismo senza mobilità, e questa deve essere sicura e sostenibile. Non perché il 73% degli italiani sceglie l’automobile per i propri spostamenti turistici e il 62% degli stranieri entra in Italia a bordo della propria vettura. Ma perché le carenze infrastrutturali del Paese compromettono le potenzialità turistiche dell’Italia che deve puntare sulla qualità per vincere la sfida competitiva globale”. “Siamo grati al Ministro Brambilla per il riconoscimento dell’impegno quotidiano di tutto il sistema ACI – ha dichiarato il segretario generale Ascanio Rozera – che promuove una cultura della mobilità responsabile e sostenibile con il suo network di servizi d’avanguardia. L’Automobile Club d’Italia si identifica oggi in un marchio che associa la tradizione dell’Ente con la sua continua innovazione a beneficio della collettività e della pubblica amministrazione”.

 

 


Mercoledì, 05 Maggio 2010
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK