Venerdì 20 Settembre 2019
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 19/02/2008

Russi (RA) - La Polizia Municipale ferma una signora di 61 anni, era alla guida con un tasso alcolemico di 1,93 g/l

Dall’inizio dell’anno il comando della località romagnola ha svolto un’attività intensa di contrasto alle violazioni al CdS

foto Blaco – archivio Asaps

(ASAPS), 19 febbraio 2008 – Una tranquilla domenica pomeriggio, poche auto per strada e una pattuglia della Polizia Municipale impegnata in un normale servizio di controllo. Tutto regolare, sino a quando gli agenti notano un’auto che viaggiava a zig-zag passando da una carreggiata all’altra. Immediatamente scatta “l’alt”. Al volante della vettura una signora di 61 anni che, evidentemente, aveva “alzato un po’ troppo il gomito”. Inevitabile il controllo con l’etilometro. Risultato: un tasso alcolemico di 1,93 g/l; quantità decisamente superiore al limite imposto dalla legge: 0,5 g/l. Per la signora è scattato il ritiro della patente e la denuncia per guida in stato di ebbrezza. Negli ultimi giorni, inoltre, sempre la Polizia Municipale, ha fermato un cittadino albanese trovato alla guida di uno scooter privo di targa. Durante il controllo dei documenti i “vigili” hanno scoperto che la patente con cui guidava l’uomo era falsa. Per lui una denuncia per falso ideologico. Dall’inizio dell’anno la Polizia Municipale di Russi, composta da sei unità anche se, in base ai parametri regionali ne servirebbero almeno dieci, ha svolto un lavoro notevole per il contrasto delle infrazioni al Codice della Strada. Dal 1° gennaio, infatti, oltre all’attività di controllo sono state contestate quattro violazioni dell’art. 193 (assicurazione scaduta); 2 per l’art. 218 (circolazione con patente sospesa); 2 per il 186 (guida sotto l’influenza di alcol) e 2 per 116 (guida di ciclomotori senza titolo abilitativo). Accertamenti che hanno portato, complessivamente, a 4 sequestri amministrativi, sei fermi amministrativi, due patenti ritirate, due provvedimenti di revoca e a tre notizie di reato. Inoltre un cittadino clandestino è stato fotosegnalato e a suo carico è stato emesso un decreto di espulsione. (ASAPS)


© asaps.it
Martedì, 19 Febbraio 2008
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK