Sabato 16 Gennaio 2021
area riservata
ASAPS.it su
Rassegna stampa 28/09/2004

Rassegna stampa del 27 Settembre 2004


Rassegna stampa del 27 Settembre 2004

Da "ANSA" del 27 settembre 2004
Incidenti stradali: 35 morti nel fine settimana
I dati indicano un sensibile calo del fenomeno


ROMA
Sono state 35 le vittime di incidenti stradali mortali avvenuti nel fine settimana appena trascorso. I dati, rilevati da Polizia stradale e Carabinieri, se confrontati con quelli del precedente weekend, indicano un ’sensibile’ calo del fenomeno: tra venerdì 17 e domenica 19 settembre erano stati 51 gli incidenti mortali con 54 vittime. Nell’analogo periodo dello scorso anno (26-28 settembre 2003), si erano registrati 30 sinistri mortali con 32 vittime.

Da "Reuters" del 27 settembre 2004
Autostrade, diminuiti gli incidenti nel fine settimana

MILANO - Sono diminuiti del 4,5% in quest’ultimo fine settimana gli incidenti stradali, con una conseguente diminuzione dei feriti del 32% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.
Come si legge in una nota di Autostrade per l’Italia, nelle giornate comprese venerdì 24 e domenica 26 settembre, "nonostante le condizioni di maltempo che avrebbero potuto condizionare i livelli di sicurezza", c’è stata una diminuzione degli incidenti.
Il comunicato aggiunge che sulla rete Autostrade per l’Italia -- 2.854 km, pari al 51% della rete autostradale a pedaggio -- gli incidenti sono stati 127 contro 133 nel corrispondente fine settimana dello scorso anno, i feriti 48 contro i 71 nel 2003, nessun deceduto (uno lo scorso anno).

Da "Il Secolo XIX" del 27 settembre 2004
Guida in stato d’ebbrezza
Tre patenti ritirate dalla Polstrada a Recco
Sanzioni più severe per due giovani

G. Gn.

Recco.
Una pattuglia per prevenire le stragi del sabato sera. Una pattuglia per reprimere coloro che commettono infrazioni ad ritorno dalla discoteca, magari dopo aver bevuto un bicchiere di troppo, diventando al volante un potenziale pericolo per se stessi e per gli altri. Una pattuglia ormai abituale, per monitorare e servire da monito. Cambia però lo scenario: questa volta gli agenti della Polstrada di Chiavari si sono appostati a Recco, dalle 2 di sabato notte fino alle 6 di mattina.
Località diversa ma identici risultati: tre patenti ritirate per guida in stato di ebbrezza alcolica. E in tutti i casi il tasso alcolemico nel sangue superava la soglia di 1,20. Due di loro, poi, erano giovanissimi: 20 e 24 anni. Il terzo aveva invece 59 anni, e stava rientrando a casa con un motorino. Per lui patente ritirata e dieci punti decurtati.
Il doppio, 20 punti, invece per i due giovani, perché la legge prescrive pene più pesanti con coloro che sono freschi di patente. Loro non viaggiavano su due ruote, ma erano al volante della propria automobile. In un mix esplosivo fra alcool, sonno, mancanza di adeguata esperienza alla guida. Miscela letale, che infatti la legge punisce in modo più pesante, anche al fine di scoraggiare questi comportamenti.
Quattro ore nella notte, per gli agenti della Polstrada, in pattuglia fino all’alba. Per contribuire a modo loro, secondo le loro mansioni, a salvare vite umane. E al sabato sono a rischio soprattutto quelle giovani, attratte da un goccetto di troppo, senza essere però sostenute dal giudizio necessario per astenersi dalla guida.
È finita con il ritiro della patente, ma la bravata avrebbe potuto avere conseguenza ben più gravi.

Da "Il Secolo XIX" del 27 settembre 2004
Polstrada, raffica di patenti ritirate
OPERAZIONE SICUREZZA
Sulle vie del divertimento con il popolo della notte
Gli agenti hanno "intercettato" 15 giovani: sobri, ma troppo veloci

Au. B.


"Favorisca la patente. Grazie, ora questa la tengo io". La frase se la sono sentiti ripetere, venerdì sera, quattordici automobilisti cui la polizia stradale ha ritirato la patente nel corso dei controlli organizzati dalla polizia stradale a Sarzana, in viale 25 aprile e a Marinella, e alla Spezia, in viale Italia. L’infrazione contestata, per tutti, è l’eccesso di velocità. Fin qui nulla di nuovo, specialmente se si pensa che il venerdì e il sabato notte sono considerati particolarmente a rischio per il traffico verso i luoghi del divertimento e il luogo comune vuole che giovani e giovanissimi affrontino la strada con l’incoscienza dell’età aiutata magari da un cocktail di troppo. E invece no, almeno in questo caso: nessuno, tra i 14 fermati dalla stradale, è risultato positivo all’etilometro. Insomma, correvano tutti ma perfettamente sobri. E se da un lato la cosa rassicura, dall’altro ripropone la questione dei limiti di velocità e di quanto sia sicuro affidare a ragazzi che magari hanno la patente da pochi mesi vetture in grado di correre ad altre velocità. In ogni caso i controlli, come detto, sono scattati sia a Sarzana, lungo viale 25 aprile e a Marinella, che alla Spezia, con la pattuglia in agguato su viale Italia. Agli agenti, dotati di telelaser, basta puntare l’auto in avvicinamento per determinarne la velocità. Quindi, nel caso di superamento dei limiti, l’invito ad accostare e a mostrare patente e libretto. Come detto, ne sono state ritirate quattordici solo venerdì notte. Non solo, oltre al ritiro della patente gli automobilisti – per lo più giovani che stavano andando a divertirsi nei locali o in discoteca - sono stati puniti con una multa salata e con la decurtazione di 10 punti dalla patente.
Indubbiamente un brutto colpo, tale da rovinare la serata e anche la mattina seguente, per chi ha dovuto rendere conto a mamma e papà. Eppure poteva andare peggio: se oltre che a guidare oltre i limiti qualcuno avesse bevuto al di là del consentito, sarebbe scattato il fermo amministrativo dell’auto. E a mamma e papà quel qualcuno avrebbe dovuto spiegare perché a casa era tornato in taxi e come mai l’auto non era parcheggiata al solito posto.

Da "Il Messaggero" del 26 settembre 2004
Inseguito e bloccato sulla statale E un ubriaco provoca incidente

PORTO SAN GIORGIO
Sabato notte movimentato lungo l’Adriatica e mano pesante della Polstrada di Amandola contro ubriachi e "temerari" del volante. Il primo intervento è stato uno spettacolare inseguimento lungo la statale tra Pedaso e Cupra Marittima. Un’Alfa 145 non si è fermata all’alt degli agenti e ne è nato un inseguimento spettacolare. Il fuggitivo, I.C. di 39 anni residente a Massignano, è riuscito a svignarsela, ma dopo quattro chilometri è stato bloccato dagli agenti. Patente ritirata (tre in tutta la notte) e multa salatissima. E’ andata male anche a un cittadino polacco, B.G. di 21 anni residente a Porto San Giorgio. Il giovane completamente ubriaco e sprovvisto di patente, ha rubato un Fiat Ducato per andare chissà dove. Ha fatto poco centinaia di metri causando uno spettacolare incidente con quattro veicoli coinvolti. Fortunatamente nessuno degli occupanti ha riportato ferite gravi. La Polstrada di Amandola, inoltre, durante lo svolgimento dei servizi coordinati per la repressione delle stragi del sabato sera, ha provveduto ad elevare anche quindici contravvenzioni. Oltre un centinaio i punti tolti dalle patenti per infrazioni al codice della strada.

Da "Il Messaggero" del 26 settembre 2004
Giovani ubriachi al volante, ritirate nove patenti

MACERATA
Nove patenti ritirate per guida sotto l’effetto dell’alcool. Sei a Porto Recanati dalla polizia stradale ad altrettanti gli automobilisti che, sottoposti alla prova dell’etilometro, sono stati pizzicati al volante in stato di ebbrezza; l’operazione è stata effettuata nell’ambito dei controlli disposti sulle strade nel fine settimana contro le “stragi del sabato sera”. Le altre tre sono finite nelle mani dei carabinieri nella zona di Piediripa, a Macerata. I militari hanno sottoposto diversi conducenti all’esame per determinare il tasso acolico: tre giovani sotto i trenta anni sono stati trovato notevolmente oltre i limiti consentiti dalla legge. Gli automobilisti sono stati anche denunciati, in stato di libertà, alla magistratura competente per guida in stato di ebbrezza acolica.
Inoltre nella nottata tra sabato e ieri i carabinieri della Compagnia di Macerata, con uomini del Nucleo operativo e radiomobile e della Stazione del capoluogo e delle Stazioni di Maontefano e Pollenza, hanno effettuato un servizio coordinato a largo raggio con posti di controllo della circolazione stradale a Macerata, Corridonia e Pollenza. Un giovane, trovato in possesso di un grammo di hashish, modica quantità, è stato denunciato a piede libero per detenzione. Questi gli altri numero dell’operazione: controllate 65 persone, 46 auto (sono state accertate nove violazioni al codice della strada e ritirato un documento di circolazione) e nove cittadini stranieri; due le perquisizioni personali; controlli in 4 esercizi pubblici, tre locali notturni, due casolari abbandonati

Da "Giornale di Brescia”" del 26 settembre 2004
Sicurezza sulle strade: ritirate 19 patenti per stato di ebbrezza
DALLA POLIZIA STRADALE


Ben 19 patenti ritirate per guida in stato di ebbrezza. Questo il risultato dei controlli che anche in questa fine settimana la Polizia stradale ha effettuato con l’etilometro. Da mezzanotte di sabato alle 6 di ieri mattina, nel corso di un servizio che ha interessato a scacchiera alcune strade della Franciacorta, hanno operato cinque pattuglie della Stradale di Iseo (che ha coordinato il servizio), Brescia, Boario Terme, Chiari e Desenzano. Ai 19 automobilisti è stata ritirata subito la patente, poiché avevano un tasso alcolico ben superiore a quello consentito dal Codice della strada. Sarà ora la Prefettura a stabilire, in base all’entità della violazione, il periodo di sospensione del documento di guida. A tutti i conducenti sono poi stati tolti 10 punti della patente. Inoltre, avendo commesso anche una violazione di natura penale, sono stati denunciati. Ecco come i 19 indisciplinati erano suddivisi per fascia di età: cinque da 18 a 22 anni, sette dai 23 ai 27, cinque dai 28 ai 32 e 2 di oltre 32 anni. Infine, sono state contestate pure numerose infrazioni al Codice della strada.

Da "Il Corriere Adriatico" del 26 settembre 2004
Ritirate quattro patenti
Ubriaco causa un incidente
I.C.

E’ stata una notte molto movimentata quella tra sabato e domenica per gli uomini della Polizia stradale del distaccamento di Amandola impegnati lungo le strade del Fermano per i consueti controlli volti a prevenire le "stragi del sabato sera".
L’ episodio più significativo della nottata è stato quello che ha visto protagonista un extracomunitario.
L’uomo dopo essere rimasto coinvolto in un incidente, a seguito dei controlli delle forze dell’ordine, non solo è risultato privo di una regolare patente di guida e in stato di ebrezza, ma ad aggravare ulteriormente la sua posizione c’è stato anche il fatto che il mezzo sul quale viaggiava, un Fiat Ducato, era rubato.
L’episodio, che poteva avere conseguenze ben peggiori di un semplice incidente dove nessuno si è fatto fortunatamente del male, è avvenuto a Porto San Giorgio.
Questo fatto non è comunque una novità visto che spesso in passato le forze dell’ordine si sono già imbattute durante i loro controlli in extracomunitari senza patente liberamente però alla guida di auto.
Sempre in stato di ebrezza sono risultate altre tre persone a cui è stata immediatamente ritirata la patente e a cui sono seguite come la legge vuole, tre denunce alla Procura della Repubblica.
Quindici in tutto invece le infrazioni al Codice della strada rilevate sempre dalla pattuglia del distaccamento di Amandola. Poco prima di Cupramarittima inoltre, una macchina non si è fermata all’alt della Polizia che però dopo un breve inseguimento ha prontamente riacciuffato il fuggitivo. Infine ieri mattina, lungo la strada Castiglionese, a causa della forte pioggia, un’auto è finita fuori strada. Sul posto la Polizia stradale di Fermo.
Martedì, 28 Settembre 2004
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK