Martedì 27 Luglio 2021
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 25/10/2007

Paluzza (UD) - Poliziotti di giorno e “tassisti” di notte

Cinque famiglie hanno istituito dei turni per accompagnare e, andare a prendere, i propri figli, e i loro amici, dai luoghi di divertimento

Stemma comunale di Paluzza - foto dalla rete

(ASAPS) - Poliziotti di giorno, e "tassisti" nei fine settimana per scongiurare le stragi del sabato sera. L’iniziativa arriva da un piccolo paese della Carnia, Paluzza in provincia di Udine, dove si fa prima ad arrivare in Austria che a raggiungere la discoteca o il cinema più vicini. Cinque famiglie, tre genitori appartengono alla Polizia di Stato, hanno deciso di darsi il turno: uno li accompagna e un altro va a riprendere i ragazzi nel cuore della notte. Si tratta di un modo per educarli alla legalità, ma anche uno stimolo per i locali notturni della provincia di Udine affinché mettano a disposizione dei giovani clienti un servizio di trasporto. Queste famiglie lo fanno per i propri figli, ma sono disposti a fare da tutor anche ad altri ragazzi, purché non si mettano alla guida ubriachi, sotto l’effetto a sostanze stupefacenti o storditi dalla musica. Secondo il gruppo di genitori che hanno dato vita a questa iniziativa “non c’è sacrificio che non valga la pena di fare per far capire ai loro ragazzi che le regole vanno rispettate e che bisogna porsi dei limiti”.
Nella piccola località in provincia di Udine, questa non è la prima iniziativa messa in atto per garantire la sicurezza dei giovani che, nei fine settimana, si mettono in auto per raggiungere i luoghi di divertimento. Tra quelle già operative c’è il "nachtbus", l’autobus della notte che fa il giro dei locali per portare e andare a prendere i ragazzi, on un biglietto che costa 5 euro. (ASAPS)  


© asaps.it
Giovedì, 25 Ottobre 2007
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK