Lunedì 19 Aprile 2021
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 09/10/2007

SS7, Avellino - Nasce il sito della Polizia Municipale che informa dove e come sarà piazzato l’autovelox

Basta registrarsi ed i vigili informeranno via posta elettronica giorno e luogo dei controlli

(ASAPS) SAN MARTINO VALLE CAUDINA (AVELLINO), 9 ottobre 2007 – Avete presente il luogo comune secondo il quale le amministrazioni locali piazzerebbero gli autovelox solo per fare cassa? Non è sempre così. C’è una strada, infatti, che attraversa l’Irpinia e che porta un nome illustre: via Appia. Lei, la “regina viarum”, come erano soliti chiamarla gli antichi romani che la costruirono per collegare Roma a Brindisi e che costituiva, oggi come allora, una via di comunicazione commerciale importantissima, oggi è più nota sulle carte come “SS7”. È una strada pericolosa, trafficatissima ed in alcuni tratti, per il suo andamento costantemente rettilineo, una vera pista. Da molto tempo, le amministrazioni comunali attraversate dall’importante arteria le dedicano molta attenzione, con pattuglie di Polizia Locale impegnate in quasi quotidiani servizi di repressione della velocità, ma le polemiche circa la presunta vocazione all’autofinanziamento tramite multa, piuttosto che alla sicurezza stradale, che hanno bollato i comuni interessati, hanno convinto le amministrazioni a dare una bella lezione di civiltà. I comandanti dei Vigili Urbani di San Martino Valle Caudina e Roccabascerana, hanno infatti deciso di aprire un sito internet dedicato non solo alle informazioni più importanti relative al codice della strada, ma che consente a tutti – tramite registrazione sull’apposito form – di essere avvisato con almeno due giorni di anticipo della predisposizione dei servizi di rilevazione della velocità. Dunque, questa è prevenzione trasparente. Avanti pure con le critiche, ma noi appoggiamo in pieno l’iniziativa dei Caschi Bianchi avellinesi, che vanno ben oltre la semplice operazione “trasparenza” a suo tempo voluta dal Ministero dell’Interno. Di sicuro, è una gran dimostrazione di galanteria – perché di questo si tratta – nei confronti degli utenti di una strada che oggi, grazie anche alla costanza delle polizie municipali impegnate sul campo, è vicina alla mortalità zero. Qualche anno fa, purtroppo, l’Appia era uno dei punti neri del mezzogiorno d’Italia. Chiunque voglia saperne di più, come spiega Irpinia News, può collegarsi al sito www.autoveloxvallecaudina.it (ASAPS)

© asaps.it
Martedì, 09 Ottobre 2007
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK