Domenica 20 Settembre 2020
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 29/09/2007

DL 117, con l’emedamento della Camera, è scattata la gara col cronometro. La data limite è il 3 ottobre. E dopo?

Regna l’incertezza, la peggiore nemica della sicurezza stradale
(Asaps) E’ scattata la gara con il cronometro. Dopo l’emendamento approvato dalla Camera il testo del DL 117 dovrà tornare al Senato per un ulteriore esame e la definitiva approvazione.
Il tempo limite è fissato alla data del 3 ottobre, scaduto il quale gli effetti del DL decadrebbero e si tornerebbe alla situazione e alla normativa precedente.

Ci troveremmo in una centrifuga di novità e annullamenti, che con la successiva possibile approvazione del complessivo DDL Bianchi, che ricomprende anche i contenuti del DL 117 insieme ad altre importanti novità, assumerebbe il sapore dell’assurdo.

Certo un DL che prevede una misura come quella del divieto di guida delle maxi auto per i neopatentati, che sarebbe dovuto entrare in vigore 180 giorni dopo, qualche dubbio di costituzionalità, dal punto di vista dell’urgenza, lo solleva.

La mancata approvazione nel termine del 3 ottobre aprirebbe però tutta una serie di punti interrogativi sulle sanzioni già contestate in questi 60 giorni di vigenza del DL 117 e ancora non definite.

Sulla strada non sappiamo se sarebbe garantita la sicurezza, sicuramente sarebbe garantita la confusione e lo sconcerto degli automobilisti e delle forze dell’ordine che ormai devono abituarsi a tutto. (Asaps)

© asaps.it
Sabato, 29 Settembre 2007
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK