Domenica 09 Agosto 2020
area riservata
ASAPS.it su
Furti veicoli 05/09/2007

Calano i furti d’auto, ma la Campania torna in testa a tutte le regioni

Sono stati 31.239 nel 2006, -3,3% rispetto ai 32.318 del 2005. la maglia nera alla provincia di Napoli (22.523 furti), mentre le cose vanno meglio a Benevento (434 episodi denunciati). Poco meno della metà dei veicoli viene però recuperata (45,1%). Salerno in controtendenza (+2,5%)




14965

La Campania, nel 2006, riconquista il primato dei furti d’auto (in tutto 31.239) tra tutte le regioni italiane: si tratta di un dominio ottenuto di stretta misura sul Lazio (30.935 furti) e la Lombardia (28.606 eventi denunciati). Da sole, queste tre regioni, detengono il 47% del totale dei reati, ma solo la Lombardia è riuscita a ridurre drasticamente il fenomeno (-21%), scendendo dal primo al terzo posto. In Campania, purtroppo, il decremento (-3,3%) è avvenuto con minore consistenza rispetto al trend nazionale (-9,1%): lo dicono i dati nazionali ufficiali del Ministero dell’Interno, rielaborati dall’Asaps, suddivisi anche per provincia e per categoria di veicoli, oggetto di un’inchiesta pubblicata sull’ultimo numero de Il Centauro, organo ufficiale dell’Asaps.
C’è comunque da sottolineare che in Campania il dato è in costante, seppur lenta, diminuzione fin dal 2002, anno nel quale i furti totali furono 42.958, ed anche nel 2005 – anno nero per tutti il paese – la regione era stata tra le poche ad aver mantenuto il segno meno, con 32.318 furti.
A livello nazionale, nel 2006, sono stati rubati 171.293 veicoli, contro i 188.540 del 2005 (-9,1%) ed i 182.470 del 2004. Nel 2001, erano stati denunciati 222.872 furti.
Migliora anche la situazione sul fronte del recupero dei veicoli rubati, frutto sia di operazioni di PG mirate che di singole operazioni di polizia giudiziaria portate a termine dalle varie FFPP nel corso della normale attività di controllo del territorio.
“Nel corso del 2006 – dice Giordano Biserni, presidente dell’Asaps – i veicoli rinvenuti in Campania sono stati 14.076, il 45,1% del totale, contro i 13.018 del 2005. Su questo fronte dobbiamo spezzare una lancia in favore delle forze di polizia, che lavorano con costanza a combattere un settore nel quale la criminalità organizzata è profondamente radicato. Nel 2000, a fronte di 42.894 veicoli rubati in Campania, ne erano stati recuperati appena 18.648, vale a dire il 43,5%. Ad oggi – aggiunge Biserni – in Campania, sparisce un’auto ogni 188 abitanti”.
Analizzando i dati in relazione alle province, Napoli ha l’assoluto – e poco invidiabile – primato del fenomeno: 22.523 furti denunciati del 2006 (10.734, invece, i veicoli rinvenuti). È possibile dire che il capoluogo guidi la tendenza regionale, dato che il miglioramento è attestato sul -2,7% rispetto al 2005, quando i furti furono 624 in più (23.147).  Al secondo posto troviamo Caserta (4.254 reati consumati, con un trend di diminuzione più vicino a quello nazionale (-10% rispetto al 2005, quando i furti erano stati 4.728), e 1.775 rinvenimenti. Discorso a parte merita Salerno, provincia che evidenzia invece una crescita del fenomeno con 3.252 auto volatilizzate (+2,5%), di cui 1.229 poi recuperate. I furti del 2005 erano stati 3.252.
Al quarto posto c’è Avellino, con 693 denunce sporte nel 2006 rispetto alle 738 del 2005 (–6,1%), e con 181 recuperi operati dalle FFPP. Infine, quinta provincia della Campania, Benevento, con dati meno cruenti che altrove: 434 i furti consumati nel 2006 (-4,2%), 19 in meno rispetto al 2005 (453), ai quali sono seguiti  157 recuperi.
“Sappiamo che una buona parte delle filiere criminali che si occupano di furto e riciclaggio di veicoli – commenta Biserni – sono gestite dalla mala campana, con sede soprattutto nelle province di Napoli,. Caserta e Salerno. I dati confermano il trattato della nostra inchiesta giornalistica, nella quale spieghiamo anche come i criminali dediti a questa lucrosa attività illecita siano soliti operare. Ma la Campania deve guardarsi anche da reati diversi rispetto al semplice furto”.
In Campania risultano essere state denunciate, nel 2006, ben 3.477 rapine di veicoli, il 78% delle 4.459 rapine totali. La Lombardia, seconda anche in questa statistica, segue con 303 eventi. “Questo tipo di condotta da parte dei delinquenti – conclude il presidente dell’Asaps – provoca terribili conseguenze, oltre che allarme sociale, visto che nessun criminale resta dentro a lungo. Sappiamo infatti che i cosiddetti assalti alle ville, spesso, sono finalizzati alla sottrazione di veicoli e molte rapine finiscono nel sangue. Il 16 maggio 2006, a Giugliano in Campania (Napoli), la giornalista Pietra Calanna, 52 anni, venne travolta ed uccisa da un ladro che aveva appena sottratto la Fiat Punto alla figlia Luisa. Il presunto colpevole, Franko Hadzovic, bosniaco 33enne, arrestato dai Carabinieri, ha collezionato 6 arresti per reati connessi al furto ed alla ricettazione in soli 13 anni di permanenza in Italia. La nostra inchiesta – conclude il direttore de il Centauro – analizza il fenomeno su tutti i fronti, entrando nel merito delle singole categorie di veicoli, ed illustrando portata e gestione di una delle maggiori attività illecite delle organizzazioni criminali, appannaggio quasi esclusivo della camorra campana”.

L’Ufficio Stampa dell’Asaps
0543/704015 – 335/6811222 

© asaps.it
Mercoledì, 05 Settembre 2007
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK