Venerdì 06 Agosto 2021
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 30/08/2007

Pechino - In arrivo i poliziotti virtuali che vigileranno su internet

Dal 1° settembre un agente apparirà sugli schermi dei computer cinesi



L’immagine della Poliziotta virtuale  - foto dalla rete


(ASAPS) – Un poliziotto virtuale vigilerà sui navigatori della rete. E’ l’ultima novità “Made in China” per proteggere gli utenti di internet da eventuali trappole e frodi on line. Dal 1° settembre sugli schermi dei computer cinesi comparirà un poliziotto giovane e sorridente, accompagnato da una collega donna, per ricordare
a tutti gli utenti l’importanza del contrasto delle attività illegali a livello informatico. Il poliziotto virtuale e la sua collega, saranno di volta in volta in bicicletta, in auto o a piedi, proprio come quelli veri. I due poliziotti virtuali controlleranno sia i maggiori portali nuovi, sia i siti web e i forum on line nati a Pechino dalla fine dello scorso anno. Tra i siti da censurare, Zhao Hongzhi, vicedirettore dell’ ufficio per il controllo di Internet della polizia di Pechino indica quelli che incitano alla secessione, promuovono la superstizione, il gioco d’azzardo, la frode, oltre a quelli pornografici naturalmente. L’iniziativa è stata accolta con entusiasmo anche dai gestori di un sito internet tra i più “cliccati” che vedono il poliziotto virtuale come un buon deterrente delle attività illegali che sempre danneggiano il mondo di internet e i suoi utenti. Il rischio di incappare in qualche sito illegale aumenta esponenzialmente se si pensa che i maggiori fruitori della rete sono giovani.  In Cina ci sono circa 163 milioni di utenti di internet: solo a Pechino sono circa 5,4 milioni ed è il secondo paese al mondo per numero di utenti del web, dopo gli Stati Uniti, con 211 milioni di navigatori. I poliziotti virtuali sono apparsi per la prima volta sugli schermi dei computer cinesi a Shenzhen, lo scorso anno. (ASAPS)


© asaps.it
Giovedì, 30 Agosto 2007
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK