Martedì 28 Settembre 2021
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 03/08/2007

DDL sicurezza stradale - Un Decreto Legge stralcio con le misure più urgenti - Molte novità al Senato. No patente a 16 anni, si abbassa il limite di potenza delle auto per i neopatentati

Cambiano le norme per lo stato di ebbrezza alla guida


foto Blaco - archivio Asaps

 

(ASAPS) - La commissione Trasporti del Senato ha deciso all’unanimità di considerare e approvare concordemente con modifiche il testo sulla sicurezza stradale pervenuto dalla Camera. A questo punto poiché il provvedimento non farebbe in tempo ad essere approvato in via definitiva con un nuovo voto della Camera, il Consiglio dei Ministri domani, venerdì 3 agosto approverebbe un decreto legge contenente alcuni punti, che avrà una validità di 60 giorni. Obiettivo: far scattare da subito le norme più urgenti dopo gli incidenti verificatisi negli ultimi fine settimana. Gli altri emendamenti, tra cui il divieto di portare i bambini in moto, probabilmente torneranno in commissione l’11 e 12 settembre, dopo che il decreto sarà decaduto. Il testo prevede pene più severe e l’affidamento ai servizi sociali per chi guida i stato di ebbrezza o viene trovato senza patente. Di seguito i punti salienti che la Commissione ha, all’unanimità, approvato. Per la guida in stato di ebbrezza la commissione ha inasprito le sanzioni e rimodulato, su tre scalini, il controllo del tasso alcolemico per grammi/litro nel sangue: da 0.5 a 0.8, ammenda da 500 a 2000 euro, arresto fino ad 1 mese e sospensione della patente da 3 a 6 mesi; da 0.8 a 1.5, ammenda da 800 a 3.200 euro, arresto fino a 3 mesi e con la pena accessoria di attività gratuita sociale continuativa fino a 6 mesi, sospensione della patente da 6 mesi a 1 anno. Per chi viene trovato con tasso alcolemico superiore a 1.5 grammi/litro nel sangue l’ammenda va da 1.500 a 6.000 euro con arresto fino a 6 mesi, attività socialmente utile fino a 1 anno e sospensione della patente da 1 a 2 anni. Se poi il soggetto provoca un incidente le pene saranno raddoppiate con fermo macchina per 3 mesi in tutti i casi. Inoltre, i titolari di locali notturni in cui si smerciano alcolici, devono esporre all’ entrata, all’interno e all’ uscita del locale cartelli ben visibili che sensibilizzano i clienti a non eccedere. In caso di inadempienza da parte dei gestori dei locali è prevista la chiusura per 30 giorni.
E’ stato soppresso l’articolo 2, quello riguardante la patente ai sedicenni, demandando la considerazione del problema a tempi successivi. Approvato l’art. 3 che apporta modifiche in materia di guida senza patente con inasprimento delle pene. Per quanto riguarda i neo-patentati, questi ultimi per 3 anni possono guidare veicoli non superiori a 50 kw. Il testo della Camera prevedeva 60 kw. Novità anche per il superamento dei limiti di velocità, con quatto fasce di eccesso. A chi supera di 60 chilometri il limite imposto è prevista la revoca della patente e il fermo amministrativo dell’auto. Tutti i controlli della velocità radar da parte delle autorità preposte, devono essere segnalati da cartelli o dispositivi luminosi, recependo sostanzialmente il testo della Camera per quanto riguarda le sanzioni amministrative e le possibilità di sospensione e/o ritiro della patente.
Il testo che verrà esaminato domani dalla Consiglio dei Ministri lascia incertezza su un paio di punti. Il primo è l’eventuale approvazione in questa tornata del divieto del trasporto di minori di 5 anni su motocicli, che potrebbe anche slittare a settembre, mentre il secondo riguarda l’inasprimento, o meno, delle sanzioni per chi usa il cellulare alla guida. (ASAPS)



© asaps.it
Venerdì, 03 Agosto 2007
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK