Martedì 28 Settembre 2021
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 01/08/2007

Sicurezza Stradale: siglato protocollo tra Ania e Ancma Confindustria

Proposta l’istituzione della prova pratica nell’esame di guida per il ciclomotore

14631


La Fondazione ANIA, costituita dalle Compagnie di Assicurazione per intraprendere azioni concrete volte al miglioramento della sicurezza stradale, e l’ANCMA, Associazione Nazionale Ciclo Moto Accessori aderente a Confindustria, hanno stipulato oggi un Protocollo d’intesa con l’obiettivo di sviluppare una collaborazione coordinata contro l’incidentalità stradale.
Inserire la prova pratica nell’esame del patentino per il ciclomotore: questa la proposta di ANIA ed ANCMA, che rientra in una strategia più ampia legata alla sicurezza stradale dei più giovani. Predisporre e realizzare strumenti comuni per la sperimentazione della prova di guida del ciclomotore, attraverso l’esercizio pratico, simulando situazioni di guida reale, in contesti che garantiscano la sicurezza dei partecipanti e che siano riproducibili anche in ambito scolastico. Questi gli obiettivi principali del Protocollo siglato dalle due organizzazioni, entrambe impegnate in progetti dedicati per lo più all’educazione stradale dei più giovani. In particolare, va evidenziato lo sforzo comune della Fondazione ANIA e dell’ ANCMA per rendere più completa la formazione dei ragazzi che si apprestano ad ottenere il patentino per la guida del ciclomotore. Gli adolescenti in sella alle “due ruote” si trovano alla loro prima esperienza su strada e sono inesperti nell’affrontare le diverse condizioni di pericolo. Per questo, la prova pratica di guida rappresenta una componente fondamentale per il conseguimento del patentino per la guida dei ciclomotori.
“La Fondazione ANIA - ha detto il presidente Fabio Cerchiai - voluta dalle compagnie di assicurazione al fine di limitare l’incidentalità sulle strade, ha da sempre coinvolto nelle sue attività le Istituzioni e gli Enti e preposti alla sicurezza stradale, concentrandosi in particolar modo sulle attività rivolte ai giovani. Con la firma di questo Protocollo, si formalizza una collaborazione nata per creare un’azione sinergica ed efficace contro l’incidentalità stradale e l’elevata mortalità che si registra tra i conducenti di motocicli, offrendo ai ragazzi strumenti concreti di educazione alla corretta circolazione”.
“Confindustria ANCMA - ha osservato il presidente Guidalberto Guidi - è convinta che la collaborazione con la Fondazione ANIA sia importante per affrontare a 360 gradi i temi della sicurezza stradale, dalla formazione di motociclisti ed automobilisti, al miglioramento delle infrastrutture stradali che devono essere pensate anche per le 2 ruote, con l’obiettivo comune di diminuire l’incidentalità”.


© asaps.it
Mercoledì, 01 Agosto 2007
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK