Martedì 24 Novembre 2020
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 20/07/2007

A Roma circolano più auto che in tutta l’Austria

Nel 2006 i veicoli immatricolati nella capitale sono stati 346mila

 

Foto Coraggio – archivio Asaps

 (ASAPS) – Oltre a ospitare una delle sette meraviglie del mondo (il Colosseo ndr) a Roma è presente il parco veicolare più consistente di Italia, con cifre che fanno impallidire anche alcuni stati europei. Nel 2006, ultimi dati disponibili, nella capitale sono state immatricolate 346mila autovetture. All’origine di questa cifra, ci sono tre motivi principali: le sempre più rigide norme antinquinamento, che hanno progressivamente lasciato fuori dalla cosiddetta cinta ferroviaria capitolina tutte le vetture inquinanti, favorendo così n costante svecchiamento del parco circolante, l’imposta provinciale Ipt più leggera, che ha portato le nuove flotte automobilistiche delle grandi aziende e delle società i noleggio a immatricolare nella capitale e il boom economico romano con una maggiore disponibilità d’acquisto. In base ai dati di mercato la capitale, da sola, acquista più vetture di quante ne sono state messe su strada in un anno intero in tutta l’Austria, avvicinando anche paesi come Svezia, Svizzera, Portogallo e Grecia. Il trend positivo potrebbe essere frenato, però, dall’aumento dell’imposta di trascrizione del 20%, anche se gli esperti prevedono che l’eventuale penalizzazione causata da questa imposta sarà compensata dagli incentivi alla rottamazione per privati. In base a questa previsione si stima che anche per il 2007 si avrà un’ulteriore crescita si oltre 350mila unità. (ASAPS)

© asaps.it
Venerdì, 20 Luglio 2007
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK