Sabato 19 Settembre 2020
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 07/07/2007

Roma - Sicurezza stradale al centro di un incontro voluto dal Ministro delle Politiche Giovanili Melandri

Tra i partecipanti, oltre gli esercenti dei locali, anche le associazioni fra le quali anche Asaps


Il Ministro Giovanna Melandri – foto dalla rete

(Asaps) La sicurezza stradale rappresenta una delle più gravi emergenze sociali del nostro Paese: prevenzione ed informazione possono garantire risultati concreti anche nel breve periodo, insieme a controlli sulle strade più serrati e coordinati da parte delle forze di polizia.
E’ quanto emerso nel corso di un importante incontro che si è svolto a Roma, alla presenza del Ministro delle Politiche Giovanili Giovanna Melandri, nel quale l’Asaps era rappresentata dal consigliere nazionale Roberto Rocchi.
Tema del dibattito - che ha visto la presenza dei responsabili dei principali enti ed associazioni nazionali che si occupano di circolazione e sicurezza stradale – è stato il codice di autoregolamentazione sottoscritto lo scorso mese di marzo dal ministro Melandri e dai rappresentanti delle associazioni di categoria dei pubblici esercizi e delle discoteche.
In quest’ottica, Rocchi ha chiesto una più convinta partecipazione degli esercenti iscritti soprattutto a Silb e Fipe (le due associazioni di categoria che da sole raggruppano la stragrande maggioranza dei cosiddetti imprenditori della notte), anche con investimenti che servano a tutelare la vita dei propri clienti. E’ stato così che il rappresentante dell’Asaps ha proposto al ministro di aggiornare il codice di autoregolamentazione con la previsione di installare degli etilometri fissi, a spese dell’esercente, nei locali notturni che aderiscono all’iniziativa. L’idea è piaciuta molto alla responsabile del dicastero delle politiche giovanili, che si è detta intenzionata a rifletterci sopra, proprio per dare maggiore vigore ad un’intesa che necessita di ulteriori provvedimenti. Alla riunione erano anche presenti gli stessi responsabili nazionali di Silb e di Fipe e delle altre associazioni di categoria coinvolte nel dibattito, che hanno dichiarato la loro disponibilità a stimolare una simile iniziativa fra i propri associati. Fra gli altri argomenti dibattuti, il consigliere nazionale Roberto Rocchi ha poi evidenziato anche della recente campagna “No agli open-bar” e della formula comunicativa “Meglio portare a casa un ragazzo senza patente che una patente senza ragazzo”, a dimostrazione del forte impegno di Asaps per incidere positivamente sul tragico fenomeno delle stragi del sabato sera. Da segnalare anche la presenza del direttore del Servizio Polizia Stradale, Antonio Giannella, che ha annunciato di voler arrivare a fine anno con almeno un paio di milioni di controlli effettuati con l’etilometro. Un traguardo condivisibile e da sostenere senza mezzi termini, purché vi siano le pattuglie sufficienti per poter operare con la dovuta ed auspicata efficacia. (Asaps)


© asaps.it
Sabato, 07 Luglio 2007
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK