Sabato 19 Settembre 2020
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 06/07/2007

Roma - Truffe alle assicurazioni: Valle D’Aosta la più virtuosa con lo 0,15% di incidenti fraudolenti

Napoli la città peggiore con il 16,8%

Foto Blaco – archivio Asaps

(ASAPS) – Assicurazioni truffate per tre incidenti su cento. Questa la percentuale di sinistri in cui è stato riscontrato un tentativo di frode ai danni delle compagnie assicurative. La
 media nazionale nel 2005 (ultimo anno disponibile) è stata nel del 2,81%, ma il fenomeno è molto più frequente soprattutto al sud dove la media italiana si triplica arrivando all’8,31%.
I dati sono stati raccolti dall’Isvap e sono contenuti nella relazione annuale dell’Ania 2006-2007. I comportamenti più virtuosi si sono riscontrati al nord. L’incidenza del numero di sinistri con frode accertata sul totale di quelli denunciati nel 2005 è stata infatti pari allo 0,97%. All’interno di quest’area la Liguria è la regione con la più elevata incidenza del numero di sinistri con frode (2,32%). La regione “più in regola” è la Valle d’Aosta, con appena lo 0,15% di incidenti con tentativo di truffa. Situazione peggiore nel sud Italia dove, in media, l’8,31% dei sinistri sono connessi con comportamenti fraudolenti oppure hanno subito una forte speculazione sul valore del danno. Napoli è sia la città con la più alta frequenza di sinistri (14,01%) che quella con la più alta incidenza di fenomeni fraudolenti (16,8%). Anche in Puglia si registrano percentuali sopra la media nazionale, pur se in misura più contenuta: la frequenza sinistri è del 9,57% e si ha una notevole presenza dei fenomeni fraudolenti (oltre 7 sinistri su 100). Tra le regioni del Centro il Lazio ha una frequenza di sinistri più elevata (9,88%), seconda solo a quella della Campania. Tuttavia non si registra un’alta incidenza delle frodi (2 sinistri su 100). (ASAPS)  

Regione per regione l’incidenza
 delle truffe sul totale dei sinistri verificatisi nel 2005 - fonte ISVAP

 

 

INCIDENZA (%)

PIEMONTE

1,10

VALLE D’AOSTA

0,15

LOMBARDIA

0,94

TRENTINO ALTO ADIGE

0,44

VENETO

0,74

FRIULI VENEZIA GIULIA

0,48

LIGURIA

2,32

EMILIA ROMAGNA

0,76

ITALIA SETTENTRIONALE

0,97

TOSCANA

0,97

UMBRIA

0,58

MARCHE

0,69

LAZIO

2,15

ITALIA CENTRALE

1,54 

ABRUZZO

-

MOLISE

1,29

CAMPANIA

13,11

PUGLIA

7,25

BASILICATA

2,01

CALABRIA

4,48

ITALIA MERIDIONALE

8,31

SICILIA

3,82

SARDEGNA

2,14

ITALIA INSULARE

3,41

ITALIA

2,81


© asaps.it
Venerdì, 06 Luglio 2007
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK