Lunedì 17 Maggio 2021
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 30/06/2007

Reggio Emilia - Numerose adesioni alla 7^ edizione della Fiaccolata contro le stragi del sabato sera, programmata per questa sera (sabato 30 giugno)


14267

Due momenti dell’edizione 2006

(ASAPS) Sono giunte numerose le adesioni alla fiaccolata contro le stragi del sabato sera che si svolgerà questa sera (sabato 30 giugno) alle ore 23 lungo la via Emilia a Reggio Emilia e che vede la sezione reggiana dell’Asaps fra i principali organizzatori.
Giunta alla settimana edizione, alla manifestazione partecipano decine di persone che scendono in strada per esprimere tutta la loro contrarietà al fenomeno delle stragi del sabato sera e chiedere un maggiore impegno per limitare un flagello stradale che nella nostra provincia provoca ogni anno almeno un’ottantina di morti ed alcune migliaia di feriti.
Fra i partecipanti, oltre alle autorità ed ai rappresentanti degli enti locali, anche numerosi genitori di ragazzi che hanno perso la vita proprio sulle strade reggiane, ma anche tanti volontari e responsabili di associazioni impegnate in tematiche di circolazione e sicurezza stradale.
Il concentramento della manifestazione avverrà attorno alle 23 davanti al piazzale della seconda circoscrizione di via fratelli Cervi 70 in località Pieve Modolena e dopo alcuni minuti di riflessione si formerà un corteo lungo la via Emilia in direzione centro città.
Una volta posizionati, i partecipanti accenderanno una fiaccolata, mentre un’autoambulanza della Croce Rossa ed alcune pattuglie di polizia stradale, carabinieri e polizia municipale, a sirene spiegate ed a passo d’uomo, percorreranno tutta la lunghezza del corteo.
Il culmine dell’evento coinciderà come sempre con il momento di maggiore afflusso di veicoli sulla via Emilia, in gran parte condotti da giovani diretti nelle discoteche reggiane e della vicina provincia parmense che effettuano apertura estiva.
Fra le novità di quest’anno, il fatto che un secondo corteo di dimensioni più contenute partirà dalla vicina frazione di Cavazzoli, per congiungersi con i manifestanti in un secondo tempo. A partecipare a questa appendice saranno i giovani che stanno organizzando il torneo di calcio in memoria di Daniel Montanari, Stefano Camparini e Mirco Farinella, i tre ventenni che nell’aprile del 2005 hanno perso la vita nei pressi del casello autostradale di Reggio Emilia in occasione di un gravissimo incidente stradale.
Numerose le sigle presenti alla manifestazione: oltre all’Asaps anche l’Associazione italiana familiari vittime della strada, l’Associazione genitori reggiani, Emergenza sanitaria, la Croce Rossa e Croce Verde, Protezione civile, Comitato cittadino antidroghe, Un sasso nello stagno ed altre ancora.
Tanti anche i genitori che provengono da fuori provincia e che in questo modo renderanno più partecipata e sentita la fiaccolata.
“La principale causa di morte dei giovani – sottolineano i responsabili dell’osservatorio provinciale – deriva proprio dagli incidenti stradali e questo è uno dei motivi per i quali la partecipazione alla fiaccolata è da estendere a quante più persone per favorire una rinnovata presa di coscienza del problema”. (ASAPS)

© asaps.it
Sabato, 30 Giugno 2007
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK