Sabato 19 Settembre 2020
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 31/05/2007

Pescara - La Polizia Stradale arresta 16 persone e ne denuncia altre 72

80 i veicoli sequestrati nell’ambito di un traffico internazionale di veicoli. Manette e perquisizioni in tutta Italia

 

 


Foto Coraggio

(ASAPS) PESCARA, 31 maggio 2007 – La loro base, la sede dell’attività organizzativa, era stabilmente piazzata a Pescara, ma la loro sfera operativa si snodava in tutta la penisola ed oltre. I veicoli, provenienti da appropriazioni indebite, furti o rapine in villa, venivano taroccati e spediti all’estero. Le indagini della Squadra di Polizia Giudiziaria della Stradale di Pescara, si sono concluse con l’emissione di 16 ordinanze di custodia cautelare, tutte già eseguite con la collaborazione degli uffici della Specialità di Milano, Bari e L’Aquila, e l’esecuzione di 72 perquisizioni, che hanno condotto alla denuncia a piede libero di altrettanti soggetti, in qualche modo riconducibili – ma il dettaglio sarà reso noto solo al termine delle indagini, ancora in corso – all’attività del sodalizio criminoso. Le operazioni scattate all’alba di ieri (30 maggio) si sono concluse nel tardo pomeriggio, quando anche un’ottantina di veicoli rubati sono stati sequestrati. “L’operazione – recita il comunicato stampa della Polizia Stradale – è frutto di indagini sviluppate grazie al supporto dei Compartimenti di Polizia Stradale dell’Aquila, Bari e Milano. Gli investigatori ritengono di aver individuato un presunto gruppo attivo nel traffico di autovetture provenienti da furti e rapine nelle abitazioni e da appropriazioni indebite ai danni di società di leasing e autonoleggio. Secondo le indagini, i veicoli venivano riciclati prevalentemente in Italia con la tecnica della clonazione, dopo essere stati immatricolati in altri paesi europei” (ASAPS)

© asaps.it
Giovedì, 31 Maggio 2007
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK