Sabato 19 Settembre 2020
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 26/05/2007

Roma - Un simulatore per i Vigili del Fuoco per affrontare i rischi causati da esplosioni di gas Gpl


Foto dalla rete

 

(ASAPS) – Da oggi i vigili del fuoco della capitale hanno uno strumento in più per affrontare al meglio gli incidenti dove rimangono coinvolti veicoli alimentati a gas. Si tratta di un simulatore con un serbatoio riempito di Gpl (gas petrolio liquefatto) fornito dall’Assogasliquidi (Associazione nazionale imprese gas di petrolio liquefatti). Con la nuova strumentazione, è possibile, da un lato, perfezionare le tecniche di intervento, tenendo conto della particolare natura del prodotto, dall’altro dare maggior sicurezza al personale da formare che affronta la situazione con maggiore consapevolezza del rischio. Durante la consegna del simulatore il capo del corpo dei vigili del fuoco, Giorgio Mazzini, ha ricordato che “su 750.000 interventi circa 25.000 (il 3%) riguardano il gas (metano o gpl). Per quanto riguarda gli incidenti stradali, c’è stata una netta riduzione di quelli che hanno coinvolto veicoli che trasportavano gas: da 70 del 2001 a 10-12 dell’anno scorso”. La fornitura dell’apparecchiatura rientra nell’accordo operativo siglato nel 2001 tra il Dipartimento dei vigili del fuoco ed Assogasliquidi. Nell’occasione è stato presentato oggi anche un manuale informativo, il “Decalogo della bombola di gpl”, che spiega le regole da osservare per evitare comportamenti rischiosi nell’utilizzo della bombole. (ASAPS)

 

© asaps.it
Sabato, 26 Maggio 2007
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK