Domenica 24 Ottobre 2021
area riservata
ASAPS.it su

Massime di Giurisprudenza - Falsità in atti – In atti pubblici – Falsità ideologica – Dichiarazione di vendita al P.R.A. con indicazione non veritiere in ordine al compratore – Reato di cui all’art. 483 c.p. – Configurabilità

(Cass. pen., Sez. V, 4 aprile 2005, n. 12447)
Integra il reato di cui all’art. 483 c.p. (falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico e non il diverso reato di cui all’art. 479 c.p.) la condotta consistita in una dichiarazione di vendita, al pubblico registro automobilistico, con indicazione non veritiere in ordine all’acquirente, in quanto detta condotta si traduce nell’attestare falsamente al pubblico ufficiale, in un atto pubblico, fatti dei quali l’atto è destinato a provare la verità. 

© asaps.it
Sabato, 26 Maggio 2007
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK