Mercoledì 01 Febbraio 2023
area riservata
ASAPS.it su

Asfalto drenante, antipioggia. Che cos’è?



(ASAPS) – Per asfalto drenante si intende una particolare tipologia di pavimentazione ottenuta dalla miscela di inerti, bitume e polimeri, caratterizzata dal un’elevata porosità. E’ utilizzata come copertura del manto stradale insieme a uno strato impermeabile sottostante per allontanare l’acqua meteorica dal contatto con le ruote. Questa la definizione corrente di manto drenante. Le sue caratteristiche? In caso di pioggia, migliora la visibilità riducendo il fenomeno dell’acquaplaning e, di conseguenza, il confort di guida. Non migliora, però, l’aderenza che rimane invariata con asfalto drenante o non, ed è inferiore rispetto all’asfalto asciutto. Per questa ragione il limite dei 110 km/h sul bagnato deve essere rispettato anche col drenante. Oltre ai benefici sull’acquaplaning le coperture drenanti hanno proprietà fonoassorbenti nei confronti del rumore veicolare (assorbono 2 decibel), riducono il riverbero causato dai fari e durano circa il 30% in più dei normali manti. Entro il 2009 Autostrade per l’Italia prevede di utilizzarle sull’intera rete autostradale di sua competenza, oggi è impiegato nel 69% della rete. La copertura totale escluderà però le gallerie, i tratti di montagna, quelli soggetti a lavori di ampliamento e coperti con pavimentazione speciali ad alta aderenza. (ASAPS)


© asaps.it
Mercoledì, 14 Febbraio 2007
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK