Martedì 11 Agosto 2020
area riservata
ASAPS.it su

Massime di giurisprudenza - Patente – Revisione – Provvedimento di comunicazione della mancata sottoposizione a revisione della idoneità alla guida – Natura – Sanzione – Esclusione – Mera notizia di fatto all’interno della procedura di revisione della patente – Conseguenze – Tutela innanzi al giudice amministrativo – Sussistenza – Opposizione ex art. 22 legge n. 689 del 1981 – Ammissibilità – Esclusione

Il provvedimento con il quale il Ministero dei trasporti – Motorizzazione civile – comunica agli organi di polizia che il titolare della patente di guida, nei cui confronti, ai sensi dell’art. 128, primo comma, del codice della strada, era stata disposta la revisione della idoneità alla guida, non vi si sia sottoposto, non ha contenuto sanzionatorio o comunque dispositivo, bensì è una mera notizia di un fatto, che si inserisce nella procedura amministrativa instauratasi con l’ordine di revisione della patente, procedura nella quale si configurano solo posizioni di interesse legittimo, tutelabili innanzi al giudice amministrativo. Pertanto, detto provvedimento non è impugnabile mediante la opposizione ai sensi dell’art. 22 della legge n. 689 del 1981. (Cass. Civ., Sez. un., 6 febbraio 2006, n. 2445).


© asaps.it
Mercoledì, 13 Dicembre 2006
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK