Domenica 09 Agosto 2020
area riservata
ASAPS.it su
Furti veicoli 03/11/2006

Furti di mezzi pesanti 2005

Sono stati 4.584 in totale. Aumentano del 4,68% rispetto al 2004. In testa sempre la Lombardia, seguita da Lazio e Campania. Elevata la percentuale dei ritrovamenti che supera il 60% (il 76% in Lombardia), a dimostrazione che dopo la sottrazione della merce, il veicolo spesso viene abbandonato.



Segno più per i furti di mezzi pesanti anche nel 2005, quando si è toccata quota 4.584, con un incremento di 205 reati di questo tipo e una percentuale in crescita del 4,68% rispetto ai 4.379 furti di veicoli pesanti del 2004. I successivi rinvenimenti sono stati 2.818, pari al 61,47%, una percentuale certamente positiva e migliore dei rinvenimenti di autovetture che si fermano al 50% circa. Questo indica che spesso il mezzo viene rubato per sottrarre il contenuto del carico trasportato poi viene abbandonato. Si è passati da 3.909 furti nel 2002 a 4.584 nel 2005, con un incremento del 17% in 4 anni. La regione dove si rubano più mezzi pesanti è ancora – diciamo ancora perché lo è in pratica da sempre – la Lombardia con 955 veicoli rubati, 727 dei quali sono stati poi rinvenuti, una percentuale del 76%, nettamente migliore di quella media nazionale. Per altro nel 2005 i furti di questi mezzi in Lombardia sono diminuiti del 9,3%. Segue nella graduatoria il Lazio con 600 reati e un incremento del 10% rispetto ai 543 dell’anno prima. Terza regione per numero di furti la solita Campania con 483 reati e un calo di oltre il 5% rispetto ai 510 del 2004. Una conferma del positivo andamento di furti di veicoli in questa regione che vede un considerevole calo anche nei furti di auto e moto nel 2005. Altre due regioni dove spariscono numerosi autocarri sono il Piemonte con 483 furti e un incremento notevole di quasi il 22% rispetto al 2004 e l’Emilia Romagna con 277, che però fa segnare un calo del 10% rispetto ai 308 furti denunciati l’anno prima. Indicazioni preoccupanti si rilevano dal lievitare di furti di questo segmento in particolare nell’Italia centrale. Infatti l’Abruzzo passa da 64 furti nel 2004 a 134 nel 2005 +109%, il Molise passa da 13 a 24, con incremento dell’85%, l’Umbria cresce del 30%, la Toscana del 18%, il Lazio incrementa abbiamo visto di oltre il 10%. Nel meridione crescono la Puglia +31,7% e la Calabria +17%. Calano invece i furti di mezzi pesanti sia in Sicilia -16,6% che in Sardegna -12%. Le regioni più tranquille per i bisonti della strada sono la Valle d’Aosta con un solo furto nel 2005 (erano stati 6 nel 2004), il Trentino con 17 e il Friuli con 22. Fra le province in testa le solite tre: Milano con 599 furti, Roma con 487 e Napoli con 253. 
© asaps.it
Venerdì, 03 Novembre 2006
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK