Giovedì 08 Dicembre 2022
area riservata
ASAPS.it su
Articoli 02/10/2006

UBRIACO ALLA GUIDA? NIENTE BAR PER UN ANNO

La sentenza innovativa di un giudice aostano nei confronti di un automobilista recidivo alla positività dell’alcoltest

(Asaps) Accade ad Aosta. Un uomo di 50 anni, sorpreso più volte dalla Polizia Stradale mentre guidava in stato di ebbrezza, dovrà scontare una singolare condanna: niente pub, niente bar, nessuna possibilità per un anno di entrare in locali in cui si vendono alcolici. Il provvedimento è del giudice Eugenio Gramola, noto alle cronache per aver condannato Anna Maria Franzoni a 30 anni di reclusione per l’omicidio del figlioletto Samuele, a Cogne. Un giudice che sino ad oggi si è dimostrato particolarmente inflessibile di fronte alla volontarietà di commettere reati. Tant’è che non solo ha accolto la tesi del pubblico ministero, che chiedeva per l’uomo un mese e due giorni di arresto oltre ad una multa di mille e duecento euro: ha aumentato la pena a 40 giorni di arresto e la multa a 1.365 euro. Gramola deve di certo aver pensato che non fosse abbastanza come deterrente, che in qualche modo bisognava prevenire questa recidività all’abuso di alcolici: il cinquantenne, infatti, per ben tre volte è stato “beccato” con un tasso alcolico nel sangue superiore di diversi punti rispetto allo 0,5 g/l consentito dalla legge. Da qui, l’idea di metterlo il più possibile nella condizione di stare lontano dall’alcol, di costringerlo a restare sobrio per tutelare non solo la sua incolumità, ma anche quella degli altri. La sentenza, destinata ad essere presa a esempio in tutta Italia, arriva all’indomani di una serie di dati preoccupanti sull’abuso di alcolici in Valle d’Aosta. Lo scorso anno la Polizia Stradale ha effettuato 1.435 controlli del tasso alcometrico: più della metà di essi (751 casi)  hanno rilevato il superamento del limite massimo. Per quanto riguarda i controlli dei carabinieri nel 2005 in Valle d’Aosta, sono stati 121 i test positivi su un totale di 158 controlli, mentre quest’anno le infrazioni sono state 82 su 97 test. Ma non basta. Numerosi sono anche gli automobilisti multati per eccesso di velocità, oltre 13 mila nel 2005 (dati complessivi rilevati da Polstrada, Carabinieri e Polizia Locale) e nel 2006, ad anno non ancora ultimato, siamo già a quota novemila. C’è da dire, per completezza di informazione, che le violazioni non riguardano solo i valdostani, ma anche molti turisti. (Asaps)


© asaps.it

di Maria Teresa Zonca

Lunedì, 02 Ottobre 2006
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK