Una proposta interessante

Il triangolo d'emergenza riveduto e al passo con i tempi, luminoso e a luce intermittente, facilmente posizionabile dall'interno del veicolo con un sostegno magnetizzato

Purtroppo gli incidenti causati da macchine ferme ai bordi della strada sono ancora all'ordine del giorno.

Se l'obbligatorietà del giubbotto riflettente serve, senza meno, ad individuare il conducente sceso dalla vettura, troppo spesso la macchina stessa rimane poco visibile agli occhi dell'automobilista che transita, magari in condizioni meteorologiche avverse, o in presenza di velocità elevata, di curve, ecc..

Ecco, allora, che è stato studiato un triangolo davvero semplice e, allo stesso tempo, di grandissima visibilità e con un sicuro impatto sulla attenzione di chi guida.

Infatti l'attuale triangolo in dotazione obbligatoria alle vetture, pur essendo discretamente visibile, troppe volte viene posizionato in modo errato e non riesce ad attirare l'attenzione di chi sopraggiunge magari ad alta velocità o in condizioni meteorologiche avverse, non  offrendo il tempo necessario a valutare il pericolo e, di conseguenza, a fermare la vettura.

Questo nuovo accessorio, immediatamente attivabile prima di scendere dalla vettura, ha lo scopo di segnalare in maniera molto più eclatante la situazione di pericolo provocata dalla vettura in panne o con il pneumatico forato; ha un ingombro davvero limitato ed è dotato di led luminosi simili a quelli presenti nella luce del  terzo stop posteriore.

l'alimentazione è garantita da batterie a 12 volts già incorporate, e può essere collegato anche alla presa dell'accendisigari.

Si assembla con pochi e semplici movimenti, che non richiedono tempi troppo elevati e, grazie ad un magnete che sorregge un braccio telescopico, può essere agganciato alla fiancata sinistra della macchina (la più pericolosa) e posizionato  fino ad una distanza di 50 cm., a segnalare una superficie di ingombro sicura ed adeguata ancora prima di scendere dalla macchina, mettendo da subito in totale sicurezza il guidatore. Si pensi alla sua estrema utilità anche in caso di conducenti portatori di handicap per difficoltà motorie.

Altro utilizzo è quello classico sulla sede stradale alla distanza voluta, grazie a pratici supporti che ne garantiscono una elevata stabilità verticale e una individuazione immediata offerta dai led lampeggianti.

Infine, se la macchina dovesse rimanere  ferma per una intera notte, è possibile posizionarlo sul lunotto posteriore e farlo funzionare per tutto il tempo (12 ore) di autonomia delle batterie.

Insomma sembra davvero un accessorio interessante e pratico che risolverebbe i non pochi problemi legati agli imprevisti che possono accadere a chi si muove su strada.

Resta fermo, comunque, che non viene a cadere quella che è la  parte preponderante del problema e che non è possibile risolvere tramite accessori, luci o giubbotti: attenzione, buon senso e rispetto delle regole.

Chi fosse interessato alla produzione e alla vendita, o comunque chi volesse saperne di più, potrà contattare l'inventore dell'accessorio, il signor Riccardo Zanoli, cell. 328.3383985.

 

CARATTERISTICHE TECNICHE

 

- misure di ingombro del triangolo molto contenute che consentono un facile stivaggio in qualsiasi abitacolo di autoveicolo, autoarticolato etc, quando il medesimo non viene utilizzato;

- parte luminosa dotata di led ad alta potenza del tutto simili a quelli utilizzati per il terzo stop posteriore degli autoveicoli;

- alimentazione elettrica tramite batterie a 12 volts già incorporate, con autonomia di ore 12 circa in funzione o collegato all'accendisigari dell'automezzo;

 

VANTAGGI

 

- estrema facilità e velocità di assemblaggio (in 30 secondi chiunque è in grado di metterlo in funzione nella maniera corretta come da istruzioni per l'uso allegate al prodotto).

- vanno rimarcati i vantaggi e i benefici che possono trarne soprattutto coloro che sono affetti da gravi difficoltà motorie, che con una elementare operazione, possono mettersi in sicurezza per un qualsivoglia problema attinente alla circolazione stradale.

- posizionamento immediato sulla fiancata sinistra del mezzo (quella più pericolosa) scendendo per la sostituzione di un pneumatico, il montaggio di catene ecc. e tutto questo grazie ad un magnete che sorregge un braccio telescopico, il quale consente l'assemblaggio fino ad una distanza di 50 cm circa dalla fiancata stessa, prima di uscire dall'automezzo;

- altra posizione interessante per l'utilizzo è quella sulla sede stradale alla distanza desiderata grazie ai supporti che ne garantiscono elevata stabilità verticale;

- all'interno della vettura sul lunotto posteriore per l'intera notte anche se la batteria dell'automezzo fosse andata in tilt.

 

A CHI E' RIVOLTO

 

AUTOMOBILISTI - AUTOTRASPORTATORI - PULLMAN - CORRIERI - MEZZI DI PUBBLICO SOCCORSO - FORZE DELl'ORDINE - MEZZI ADDETTI ALLA MANUTENZIONE STRADALE - MOTOCICLISTI- MINIVETTURE ETC


 

Clicca sulle foto per ingrandire