Giovedì 27 Aprile 2017
area riservata
ASAPS.it su
(Cass. Civ., Sez. I, 21 settembre 2006, n. 20441)
Nel giudizio di opposizione avverso l'ordinanza-in¬giunzione irrogativa della sanzione amministrativa, il verbale di accertamento dell'infrazione fa piena prova, fino a querela di falso, con riguardo ai fatti attestati dal pubblico ufficiale rogante come avvenuti in sua presenza e conosciuti senza alcun margine di apprezzamento o da lui com...
Condividi
21/Settembre/2020
Area Riservata


Archivio
Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK
L’art. 44, comma 8, del D.L.vo n. 507/1993 conferisce al Comune, su espressa richiesta dei proprietari degli accessi ai passi carrabili, una potestà tecnico-discrezionale di vietare, tenuto conto delle esigenze di viabilit&a...
Condividi
In materia di responsabilità civile, ai sensi della l.r. Toscana n. 3 del 1994 (applicabile “ratione temporis” nel suo testo originario, ma da interpretare anche alla luce delle modifiche apportate dalla successiva l.r...
Condividi
(Cass. Pen., sez. IV, 22 dic ember 2015, n. 50243)
La causa di non punibilità della particolare tenuità del fatto di cui all’art. 131-bis cod. pen. è applicabile anche al reato di guida in stato di ebbrezza non essendo, in astratto, incompatibile con il giudizi...
Condividi
(Cass. Pen., sez. V, 18 gennaio 2016, n. 1814)
In tema di arresto facoltativo in flagranza, il giudice della convalida deve operare un controllo di mera ragionevolezza,ponendosi nella stessa situazione di chi ha operato l’arresto, per verificare, sulla base degli elementi al mo...
Condividi
(Cass. Civ., sez. VI, 29 febbraio 2016, n. 1820)
Il proprietario di un veicolo risponde dei danni cagionati dalla circolazione di esso anche se avvenuta contro la propria volontà, a meno che non dimostri di aver adottato concrete ed appropriate misure idonee a prevenire l’...
Condividi
(Cass.Civ., sez. II, 26 gennaio 2016, n. 1419)
La sanzione amministrativa accessoria della confisca del veicolo “adoperato per commettere un reato” può essere comminata, ai sensi dell’art. 213, comma 2 sexies, cod. strada (nel testo applicabile “ratione...
Condividi
(Cass. Civ., sez. II, 16 febbraio 2016, n. 2961)
In tema di sanzioni amministrative per violazioni del codice della strada, nel caso in cui venga proposta opposizione direttamente avverso il verbale di contestazione della violazione, la legittimazione passiva spetta all’amministr...
Condividi
(Cass. Civ., sez. III, 19 febbraio 2016, n. 3257)
Il concetto di circolazione stradale di cui all’art. 2054 c.c. include anche la posizione di arresto del veicolo e ciò in relazione sia all’ingombro da esso determinato sugli spazi addetti alla circolazione, sia alle o...
Condividi
(Cass. Civ., sez. II, 24 febbraio 2016, n. 3655)
In caso di violazione delle norme del codice della strada cui consegua la decurtazione di punti dalla patente, l’obbligo di comunicare le generalità del conducente del veicolo grava, ex art. 126 bis, comma 2, cod. strada (ne...
Condividi
(Cass. Pen., sez. II, 16 marzo 2016, n. 11013)
La falsificazione materiale del contrassegno assicurativo relativo alla responsabilità civile autoveicoli commessa da un soggetto privato integra gli estremi del reato di cui all’art. 485 c.p. (falsità in scrittura pr...
Condividi
(Cass. Civ., sez. III, 23 marzo 2016, n. 5684)
In materia di danno non patrimoniale, in caso di morte cagionata da un illecito, il pregiudizio conseguente costituito dalla perdita della vita, bene giuridico autonomo rispetto alla salute, fruibile solo in natura dal titolare e insusce...
Condividi
(Cass. Pen., se. VI, 31 marzo 2016, n. 13038)
La condotta del pubblico ufficiale o dell’incaricato di un pubblico servizio che utilizza reiteratamente l’autovettura di servizio per finalità attinenti alla vita privata configura il reato di cui all’art. 314, ...
Condividi
(Cass. Pen., sez. un., 25 febbraio 2016, n. 13681)
La causa di non punibilità per particolare tenuità del fatto, di cui all’art. 131-bis cod. pen., è compatibile con il reato di guida in stato di ebbrezza, caratterizzato dalla presenza di soglie di punibilit&ag...
Condividi
(Cass. Pen., sez. un., 6 aprile 2016, n. 13682)
La causa di non punibilità per particolare tenuità del fatto, di cui all’art. 131-bis cod. pen., è compatibile con il reato di rifiuto di sottoporsi all’accertamento alcolimetrico, previsto dall’art...
Condividi
  (ASAPS) Il reato di guida in stato di ebbrezza è aggravato per aver provocato un incidente stradale anche se l'utente ha fatto tutto da solo senza danneggiare altri. Lo ha affermato il Tribunale di Bari, senten...
Condividi
  (ASAPS) Non fermarsi all’alt della polizia è un illecito stradale. Ma darsi alla fuga correndo all’impazzata tanto da mettere a repentaglio la vita degli altri utenti della strada configura il reato di ...
Condividi
Semaforo verde? Il via libera non conferisce al conducente un diritto di precedenza pieno. Questo è in sostanza il senso della sentenza datata 4 marzo 2016 con la quale il Tribunale di Frosinone ha dato torto ad un conducente...
Condividi
(ASAPS) In apparenza sembra una questione di disguidi amministrativi e multe, in sostanza, vista la nuova norma sull'omicidio stradale e le relative fattispecie che e aggravano la pena, è qualcosa che potrebbe incidere sulla c...
Condividi
Concretamente, l’automobilista in che misura poteva prevedere l’investimento del pedone? La domanda è fondamentale perché la Cassazione nella sentenza nr. 35834 depositata il 30 agosto 2016 ha sancito che &egrav...
Condividi

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK