Martedì 30 Maggio 2017
area riservata
ASAPS.it su
(Cass. Civ., Sez. I, 21 settembre 2006, n. 20441)
Nel giudizio di opposizione avverso l'ordinanza-in¬giunzione irrogativa della sanzione amministrativa, il verbale di accertamento dell'infrazione fa piena prova, fino a querela di falso, con riguardo ai fatti attestati dal pubblico ufficiale rogante come avvenuti in sua presenza e conosciuti senza alcun margine di apprezzamento o da lui com...
Condividi
21/Settembre/2020
Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK
Per il risarcimento delle lesioni di modesta entità basta una ineccepibile e scientificamente inappuntabile criteriologia medico legale. La sentenza del tribunale di Rimini
 Nelle aule di giustizia sta iniziando a prendere piede il principio in forza del quale non necessariamente le lesioni di modesta entità derivanti da un sinistro stradale, per poter essere risarcite, hanno bisogno di essere a...
Condividi
Tante polemiche sono nate e tanti articoli sono comparsi su portali internet e giornali sul tema dei parcometri non aggiornati alle nuove tecnologie di pagamento. Il tema dell'eventuale assenza di disponibilità di sistemi di p...
Condividi
25/05/2017 TAR Regionali
Sentenza del Tar della Toscana
>LEGGI L'ARTICOLO da ansa.it Una sentenza che forse può sorprendere, ma fino a un certo punto. (ASAPS) Dice il TAR: ''i provvedimenti di revisione della patente di guida non presuppongono l'accert...
Condividi
(Cass. Civ., sez. VI, 13 maggio 2016, n. 9942)
Poiché il risarcimento del danno patrimoniale ha la funzione di reintegrare il patrimonio del danneggiato nella esatta misura della sua lesione, le spese sostenute per le riparazioni dell’autoveicolo, che ha subìto da...
Condividi
(Cass. Civ., sez. II, 16 maggio 2016, n. 9974)
In tema di sanzioni amministrative per violazioni del codice della strada, il verbale di contestazione della infrazione deve contenere gli estremi dettagliati e precisi della violazione, a norma dell’art. 201 cod. strada, come riba...
Condividi
Si tratta di cosa esposta alla pubblica fede e sulla quale, come tale, non incide la depenalizzazione
La depenalizzazione del reato di danneggiamento, avutasi nel 2016, non ha toccato le fattispecie aggravate di reato, come quella in cui il bene danneggiato si trovi esposto alla pubblica fede... >Continua a leggere su studiocatald...
Condividi
(Cass. Civ., sez. III, 26 maggio 2016, n. 10893)
Nell’ipotesi di sinistro provocato dalla presenza di pneumatico sulla sede autostradale, l’automobilista danneggiato, per ottenere il risarcimento da parte del custode, deve dimostrare unicamente l’esistenza del danno e...
Condividi
(Cass. Civ., sez. II, 14 giugno 2016, n. 12331)
L’art. 4 del D.L. 20 giugno 2002, n. 121 (convertito, con modificazioni, nella legge 1 agosto 2002, n. 168) demanda al prefetto l’individuazione delle strade sulle quali possono essere installati i mezzi di rilevamento a dist...
Condividi
(Cass. Cv., sez. II, 24 febbraio 2016, n. 3655)
In caso di violazione delle norme del codice della strada cui consegua la decurtazione di punti dalla patente, l’obbligo di comunicare le generalità del conducente del veicolo grava, ex art. 126 bis, comma 2, cod. strada (ne...
Condividi
(Cass. Pen., sez. IV, 13 gennaio 2016, n. 1015)
La sostituzione della pena detentiva e pecuniaria con il lavoro di pubblica utilità, ai sensi dell’art. 186, comma 9-bis, cod. strada, non consegue automaticamente al ricorrere dei presupposti legali ma è rimessa alla...
Condividi
Al contrario delle sanzioni amministrative che, invece, non sono dovute
Quando una persona cara muore, gli eredi si trovano a dover affrontare una serie di problematiche pratiche che si sommano al dolore per il distacco. Una di queste è rappresentata dalle eventuali somme che il defunto, quando era in...
Condividi
(Cass. Civ., sez. II, 26 gennaio 2016, n. 1419)
La sanzione amministrativa accessoria della confisca del veicolo "adoperato per commettere un reato" può essere comminata, ai sensi dell’art. 213, comma 2 sexies, cod. strada (nel testo applicabile "ratione te...
Condividi
(Cass. Civ., sez. III, 19 febbraio 2016, n. 3257)
Il concetto di circolazione stradale di cui all’art. 2054 c.c. include anche la posizione di arresto del veicolo e ciò in relazione sia all’ingombro da esso determinato sugli spazi addetti alla circolazione, sia alle o...
Condividi
(Cass. Civ., sez. II, 16 febbraio 2016, n. 2961)
In tema di sanzioni amministrative per violazioni del codice della strada, nel caso in cui venga proposta opposizione direttamente avverso il verbale di contestazione della violazione, la legittimazione passiva spetta all’amministr...
Condividi
(TAR Veneto, sez. III, 26 febbraio 2016, n. 222)
L’accadimento di un sinistro stradale, pur con gravi conseguenze, non può considerarsi presupposto sufficiente ex se a giustificare un ragionevole dubbio in ordine alla permanenza dei necessari requisiti di idoneità a...
Condividi
(G.d.P. Civ. MI, sez. VI, 10 febbraio 2016, n. 1376)
Nel caso di due o più violazioni uguali al Codice della strada, commesse a pochi minuti di distanza, queste fanno parte di “una condotta unitaria” e, come tali, sono sanzionabili secondo il principio della continuazion...
Condividi
(Tribunale Pen. Mc, uff. GIP/GUP, 13 aprile 2016)
Nell’ipotesi in cui si sia proceduto con richiesta di decreto penale per un reato poi depenalizzato ai sensi del D.L.vo n. 8 del 2016 (nel caso guida senza patente: art. 116, comma 15, C.d.S.) e il conseguente decreto penale sia st...
Condividi
Per la Cassazione non si tratta solo degli interessi di mora, ma andrà versata la maggior somma pagata dall'assicurato a causa del colposo ritardo
In materia di r.c.a., il danno derivante dal colposo ritardo nel pagamento da parte dell'assicurazione di quanto dovuto al terzo danneggiato non è rappresentato dai meri interessi di mora. L'istituto dovrà versare a...
Condividi
(Cass. Pen., sez. IV, 2 febbraio 2016, n. 4321)
In materia di sanzioni amministrative (nella specie per violazioni stradali), la maggiorazione del dieci per cento semestrale, ex art. 27 della L. n. 689 del 1981, per il caso di ritardo nel pagamento della somma dovuta, ha natura di san...
Condividi

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK