Mercoledì 25 Maggio 2016
area riservata
ASAPS.it su
di Luigi Altamura*
Grazie allo sforzo di Istat, con il coinvolgimento di Aci, nel prossimo mese di luglio saranno comunicati i dati provvisori relativi al numero di incidenti stradali con lesioni, feriti e decessi avvenuti sulle strade italiane nell'anno 2015. Una fotografia più dettagliata della situazione della sicurezza stradale nel nostro Paese, non più...
Condividi
06/Maggio/2016
Area Riservata


Archivio
Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK
    È diretto sul luogo di lavoro, Ercole Russo, quando a bordo della sua Harley Davidson, la mattina del 16 marzo 2014, perde il controllo durante una curva, l’ultima prima di entrare a Foggia. L’imp...
Condividi
Stime dei primi sei mesi del 2015
(ANSA) - ROMA - Nei primi sei mesi del 2015, sono stati poco meno di 85 mila gli incidenti stradali con lesioni a persone avvenuti in Italia.Il numero dei morti entro il 30/o giorno è stimato in 1.596 casi, i feriti 119.599.Rispet...
Condividi
I dati del 2014 testimoniano in modo fin troppo eloquente che l'effetto positivo della sinistrosità stradale degli ultimi 12 anni è concluso. Lo stop del 2014 è brusco ma era prevedibile e il 2015 probabilmente s...
Condividi
Roma, 3 novembre  2015 – Battuta d’arresto nella riduzione delle vittime della strada in Italia, mentre rallenta, ma non si ferma, il calo degli incidenti e dei feriti. Come rileva l’ultimo Rapporto ACI-ISTAT, pres...
Condividi
  (ASAPS)  - In 10 anni in Italia, dal 2004-2013, si sono contati 6.429 pedoni  morti e 204.288 feriti, come dire mediamente 54 morti e 1.702 feriti in ognuno dei 120 mesi e 12 pedoni morti e 393 feriti in ognuna ...
Condividi
Mentre in Europa in 12 Stati la mortalità stradale aumenta in Italia c’è ancora un leggero calo ma si ferma a un modesto -1,62%. Dati in controtendenza con quelli della pirateria stradale +4,4% di vittime secondo i dati dell’Osservatorio Il Centauro- ASAPS
(ASAPS) Secondo i dati divulgati da Aci/Istat in Italia la sicurezza stradale presenta un lieve miglioramento anche se in misura minore rispetto ai numeri degli anni precedenti. Nel 2014, infatti, si sono verificati 174.400 incidenti c...
Condividi
Per Giordano Biserni, presidente dell'Asaps, c'è poco da festeggiare: "Con 3.385 morti siamo ancora il paese con il maggior numero di vittime in tutta l'Europa dei 28. E nel 2014 i bambini vittime di incidenti sono già 55 solo nei primi 10 mesi"
Secondo i dati resi noti da Aci e Istat, nel 2013 le vittime degli incidenti stradali sono diminuite. Una buona notizia, in linea di massima. Se non si tiene conto che “meno morti” non significa “zero morti”, e qu...
Condividi
a cura del Dr. Luigi Altamura*
A Roma presso la sede di Aci si é tenuta ieri la presentazione dei dati sugli incidenti stradali anno 2013. Con il consueto ritardo (quando avremo una maggiore informatizzazione della raccolta sull'intero territorio nazionale ...
Condividi
Roma,  4 novembre  2014 – Diminuiscono gli incidenti stradali in Italia, con una consistente riduzione del numero delle vittime che nel 2013 ha permesso di risparmiare 368 vite umane, quasi il 10% in meno rispetto al 2012...
Condividi
Lo studio dell’Automobile club d’Italia, su dati Istat, per il Corriere della Sera
L’Adriatica che da Padova arriva sino a Otranto. L’Aurelia che da Roma attraversa la Toscana e arriva sino in Liguria al confine della Francia. La via Emilia che congiunge Milano a Rimini attraversando il cuore pulsante dell&...
Condividi
“Gli automobilisti italiani sono sempre più sicuri e il continuo calo degli incidenti stradali in Italia misura l’utilità di ogni attività di sensibilizzazione”. Lo dichiara il presidente dell&rsquo...
Condividi
(ASAPS) Quasi nessuno ci avrà  fatto caso, ma a noi non è sfuggito. Dall'esame dei dati sulla sinistrosità  nei paesi dell'Unione Europea nel 2012, recentemente diffusi dall'Istat, emerge un dat...
Condividi
Un taglio di quasi 3.200 incidenti stradali. Tanto è riuscito a fare, secondo il Rapporto Aci-Istat, il settore del trasporto merci su gomma tra il 2011 e il 2012, passando dai 25.498 sinistri ai 22.673. Un calo che corre comunque...
Condividi
Aumenta il pericolo buche (+17% su strade urbane e +27% extraurbane) ma 95 sinistri su 100 sono imputabili al comportamento dei conducenti
La sicurezza stradale viaggia su due ruote. Gli ultimi dati ACI-ISTAT evidenziano un netto miglioramento dell’incidentalità delle moto in Italia. Nel 2012 i sinistri hanno coinvolto 47.311 motocicli (-12,6% rispetto al 2011)...
Condividi
di Vincenzo Borgomeo
Si parla sempre dei giovani a rischio ma andando ad analizzare i dati Istat sugli incidenti per classi di età e popolazione si scopre che le parti si invertono. Ecco perché   Colpo di scena, stavolta è p...
Condividi
Angelo Sticchi Damiani (ACI): “Progetti e iniziative per la sicurezza stradale danno sempre buoni frutti ma nessuno può gioirne: 3.653 croci misurano ancora il fabbisogno di formazione per i conducenti e l’inadeguatezz...
Condividi
Nel 2012 gli incidenti stradali con lesioni a persone sono stati 186.726 e hanno causato il decesso di 3.653 persone, mentre altre 264.716 sono rimaste ferite...
Nel 2012 gli incidenti stradali con lesioni a persone sono stati 186.726 e hanno causato il decesso di 3.653 persone, mentre altre 264.716 sono rimaste ferite. Ogni giorno, durante il 2012, si sono verificati in media 512 incidenti strad...
Condividi
I dati Istat della sinistrosità stradale del 2012 confermano la tendenza positiva degli ultimi anni e fanno segnare il record storico del minor numero di vittime nella storia della mobilità italiana che dal dopo guerra ad o...
Condividi
(ASAPS) Pubblichiamo la stima preliminare degli incidenti stradali, dei morti e dei feriti del 2012 secondo l’elaborazione predisposta da ACI- ISTAT. I risultati,  se confermati nel dato finale, secondo l’ASAPS devono co...
Condividi

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK